Now Reading
JEFF KOLLMAN teases new album ‘East of Heaven’ with ‘Superstring Theory’

JEFF KOLLMAN teases new album ‘East of Heaven’ with ‘Superstring Theory’

Il famoso chitarrista / cantautore americano JEFF KOLLMAN (COSMOSQUAD, ALAN PARSONS LIVE PROJECT, ASIA FJP, GLENN HUGHES) ha annunciato la data di uscita del 21 maggio per il suo prossimo album solista, “East of Heaven”. “East of Heaven” è il sesto album strumentale in studio di Kollman come artista solista e il suo 21 ° assoluto per l’etichetta discografica Marmaduke. Il singolo anticipato dell’album, “Superstring Theory”, è disponibile come esclusiva digitale sul sito Bandcamp di Kollman all’indirizzo https://marmadukerecords.bandcamp.com.

Nato dal blocco indotto da COVID-19 che ha colpito l’industria musicale e musicisti in tournée particolarmente duramente, Kollman ha iniziato a raccogliere e plasmare idee musicali per un’impresa solista non pianificata lo scorso marzo. “Il 2020 sarebbe stato un anno impegnativo per me. Avevo programmato di fare un tour mondiale con Alan Parsons e di uscire con ASIA FJP, Lou Gramm e la cosa all-star di ‘Rock Pack’. Of Ovviamente, tutto ciò è andato fuori dalla finestra una volta che la pandemia ha colpito. Così all’improvviso ho avuto molto più tempo libero del previsto. Fortunatamente, sono sempre stato in grado di fare dischi senza dover fare affidamento su ingegneri e studi esterni, quindi ho mi sono accovacciato e ho coinvolto alcuni dei miei amici più cari a suonare su vari brani “. Uno dei punti salienti dell’album e designato primo singolo è la dura “Superstring Theory” che vede Kollman tornare alle origini. “Con ‘Superstring Theory’, ho rilasciato il potere della semplicità nella traccia. C’è sicuramente un’influenza sottostante degli AC / DC. Tra il mio lavoro da solista e COSMOSQUAD, è facile diventare complessi e autoindulgenti. Questo è dritto al punto che abbraccia la roccia 4/4! ”

‘East of Heaven’ track listing:
01. Loss
02. The Mass Exodus
03. Homage To King Edward
04. Superstring Theory
05. Ghostly
06. Insomnia
07. 67 XR-7
08. Montecatini Waltz
09. Isolation 2020
10. East of Heaven
11. So Long Ago
12. Hidden Dimensions
13. The Darkness Resides
14. See You On The Other Side

‘East of Heaven’ features Jeff Kollman on guitars and bass, aided by a small circle of highest caliber musical friends, long-time collaborators Shane Gaalaas (COSMOSQUAD, MSG, YNGWIE MALMSTEEN) and Jono Brown on drums, ‘Cirque du Soleil’ musical director, Paul Shihadeh, on bass, and Guy Allison (DOOBIE BROTHERS, UNRULY CHILD, WORLD TRADE) on keyboards. On the live front, Kollman is set to play his first show of 2021 at a private party in Dallas TX on March 27 featuring ZZ TOP’s Billy Gibbons, FOREIGNER legend Lou Gramm, and ASIA FJP. “I can’t wait to finally get out there again and rock – it’s been too long! Even better – I get to play with all three acts, Billy, Lou and Asia! And Coolio is supposed to DJ afterwards. Gonna be one hell of a party!”

www.jeffkollman.com
www.facebook.com/JeffKollman
twitter.com/jeffkollman
www.instagram.com/jeffkollman
www.youtube.com/guitarscreams

Altrove l’album diventa più cupo e introspettivo riflettendo la cruda realtà dell’anno passato. Gran parte di ‘East of Heaven’ è un diario musicale del 2020 personale di Kollman che descrive l’isolamento e la perdita (incluso ‘Homage To King Edward’, una punta di cappello improvvisata a uno dei più grandi idoli della chitarra di Kollman, Eddie Van Halen) e le sfide psicologiche che le persone devono affrontare con l’essere rinchiuso (‘Isolation 2020’) mentre l’emozionante ‘The Mass Exodus’ è stato scritto pensando alla California mentre Kollman trasferiva la sua famiglia fuori dal non così Golden State come tante migliaia di altri. “Ho ancora una casa lì”, come sottolinea il chitarrista. “Devi tenere un piede nel gioco per così dire, ma non lo sentivo più un posto sicuro per la mia famiglia.” L’epilogo intimo dell’album, ‘ See You On The Other Side “, è una sorta di seguito di” Brother To Brother “del 2013, un tributo all’unico fratello di Kollman ed ex compagno di band degli EDWIN DARE, il compianto Tommy Kollman.” È un pezzo acustico solista fino a quando non inizia l’assolo elettrico. verso la fine della canzone. Ho pensato che sarebbe stato un ottimo fermalibri per questo disco “.