Now Reading
LUCIO LEONI – Dove Sei pt. 1

LUCIO LEONI – Dove Sei pt. 1

lucio leoni dove sei pt 1

Lucio Leoni classe 1981, approda al mondo della musica studiando chitarra classica da cui si ritira, favorendo la passione per il calcio che da giovane adolescente lo travolge fino a prevalere sul resto delle passioni. Ma il vero amore è duro ad essere represso e così la conclusione degli studi superiori avvenuta a fine anni ‘90 negli Stati Uniti, lo avvicina nuovamente al mondo musicale. Con il nuovo millennio ed il ritorno a Roma la sua città di origine da vita ad un gruppo in cui suona happy rock’n’roll, gli Yugo in Incognito, con cui vedono la luce i due Ep PUPPURRì (2002) e “C’HAI ‘NIS DEMOCRACY?” (2008 – Monkey Studio), vero e proprio melting pot di ska e reggae, mentre per il primo lavoro completo decisamente dall’impronta più rock canzonettara UOMINI SENZA GOMITI (uscito per la Lapidarie Incisioni), dovremo aspettare il 2013.

Gli anni trascorrono e la crescita culturale (laurea in Scienza dello spettacolo) per LEONI, vanno di pari passo con l’ampliamento degli orizzonti musicali, impattando direttamente con l’indie rock degli Scolapasta Vintage e l’armoniosità elettroacustica dei Meccanica Ferma. BARACCA E BURATTINI (che però esce con lo pseudonimo di Bucho solo in formato cassetta (?) vede la luce nel 2011 e rappresenta il primo passo da solista a tutti gli effetti, orientato verso un cantautorato semplice e diretto, mentre LOPSE IPSUM (anche questo per la Lapidarie Incisioni) è il disco che effettivamente inaugura un sentiero personale con la reale identità.

Al terzo lavoro solista Leoni ci arriva con una proposta che pur nel suo guardare avanti, non sorprenderà più di tanto chi attendeva questa pubblicazione. Un modo dove raccontare la musica cede spesso il passo a quella strada che permette di poter rappare i propri pensieri ma anche narrare una quotidianità vissuta e quella che si vorrebbe vivere, facendo sempre capo ad una certa autobiograficità e laddove la critica emerge, senza mai indulgere nella polemica sterile. Un’informalità ben ritmata, che pur cadendo talvolta nella trappola del già sentito mai disturba e indirizza senza forzature verso un ascolto in grado di richiedere solo semplice attenzione verso testi comprensibili a cui forse, una maggior profondità di significato avrebbe di sicuro giovato. Di certo le ospitate di rilievo dell’ex 24 Grana Francesco Di Bella nella romantica “Dedica” e del drammaturgo Andrea Cosentino nel botta e risposta “Mi dai dei soldi”, contribuiranno non poco ad ampliare la platea di ascoltatori ed a rappresentare semplici elementi di novità rendendo comunque vivo il compromesso tra musicalità e contenuti.

Un lavoro fluido e scorrevole la cui omogeneità diviene un’arma a doppio taglio, facendo emergere alcuni brani su altri come “Il Sorpasso” (insieme al collega pescarese C.U.B.A. Cabbal) o “Il fraintendimento di John Cage” per citare due titoli e che forse non proprio casualmente sono posti in apertura di disco.

CLAUDIO CARPENTIERI

Tracklist:

1) Il fraintendimento di John Cage
2) Il sorpasso feat. Cuba Cabbal
3) San Gennaro
4) Dedica feat. Francesco Di Bella
5) Treno
6) Mongolfiere
7) L’atomizzazione
8) Mi dai dei soldi feat. Andrea Cosentino

Credits:
Release date: May 8, 2020
Label: Lapidarie Incisioni – Black Candy
Registrato nell’agosto del 2019 presso ‘La tana del bianconiglio’ da Nicola Baronti e Simone Sandrucci con l’assistenza di Leonardo Bernini, missato da Lucio Leoni presso ‘Studio-teatro’.
Post produzione Nicola Baronti e Simone Sandrucci presso ‘La tana del bianconiglio’. Mastering by C. Gruer at Pisistudio.
Il progetto grafico è di Livia Massaccesi.
I testi dei brani contenuti in “Dove Sei” sono tutti scritti da Lucio Leoni eccezion fatta per “Mi dai dei soldi” scritta da Andrea Cosentino, “Il sorpasso” scritta con C.U.B.A. Cabbal (Andrea Martelli).
Le musiche sono tutte scritte da Lucio Leoni, Lorenzo Lemme, Daniele Borsato, Nicoletta Nardi, Giorgio Distante, Marco Colonna, Nicola Baronti, Andrea Cosentino.
Si ringraziano Jacopo Ruben Dell’Abate e Luca Corrado per i numerosi spunti, idee, consigli e Francesco Di Bella per la voce in “Dedica”.

lucio leoni

Band:
Lorenzo Lemme (Batterie)
Daniele Borsato (Chitarre)
Nicoletta Nardi (tastiere)
Giorgio Distante (Eufonio, tromba)
Marco Colonna (Clarinetti)

https://www.facebook.com/baraccaeburattini
https://www.instagram.com/leoni.lucio
www.bigtimeweb.it