Now Reading
ERICA MOU – Bandiera sulla Luna | Recensione

ERICA MOU – Bandiera sulla Luna | Recensione

Tracklist
01 SVUOTO I CASSETTI
02 AMARE DI MENO
03 ROMA ERA VUOTA
04 RAGAZZE POSATE
05 IRREQUIETI
06 AL FREDDO
07 AZZURRO
08 ARRIVERA’ L’INVERNO
09 BANDIERA SULLA LUNA
10 NON SO DOVE METTERTI
11 CANZONI SCORDATE
12 SOUVENIR
13 L’UNICA COSA CHE NON SO DIRE

Label: Godzillamarket
Distribuzione: Artist First
Release date: 1 dicembre 2017

Note:
Testi e musiche di Erica Mou,
tranne “Al freddo” di Erica Mou e Antonio Iammarino (Ed. Mus. Warner Chappell Music Italiana) e “Azzurro” di Paolo Conte e Vito Pallavicini (Clan Edizioni Musicali SR).
Pre-prodotto presso Studio Medico e Mansard Studio da dicembre 2016 a luglio 2017.
Registrato da Giuseppe Saponari con Giuseppe Mariani presso Officina Musicale (Castellana Grotte, BA) nell’agosto 2017.
Ritmiche registrate da Giuseppe Saponari presso La Strada Recording Studio (Roma) nel luglio 2017.
Missato da Giuseppe Saponari con Roberto Lioli presso Casa del Jazz (Roma) nel settembre 2017. Masterizzato da Giovanni Versari presso La Maestà mastering nell’ottobre 2017.
Foto: Andrea Mete
Illustrazioni: Fortuna Todisco
Progetto grafico: Dionisio Beatrice
Styling: Sabrina Mellace
Make up & Hair: Luna Taddonio
Abito: Shirtaporter

Musicisti:
Voce e chitarre: Erica Mou
Pianoforte e tastiere: Antonio Iammarino
Archi: Davide Rossi
Basso: Pierpaolo Ranieri
Batteria: Alessandro Marzi
Violoncello: Flavia Massimo
Fisarmonica: Vince Abbracciante
Programmazione: Giuseppe Saponari
Corno: Giovanni D’Aprile
Chitarra in “L’unica cosa che non so dire”: Alex Ricci
Coro in “L’unica cosa che non so dire”: Wanted Chorus
Voci in “Non so dove metterti”: Anna, Chiara, Ester, Flavia, Fortuna, Ilaria, Lina, Lori, Luna, Maria, Sabrina, Sara, Valentina.

Contatti:
Booking e management: Godzilla Market claudio@godzillamarket.it
Ufficio stampa e promozione: Big Time pressoff@bigtimeweb.it
www.ericamou.com
https://www.facebook.com/ericamou/
https://twitter.com/ericamou


Foto

Autore

Claudio Carpentieri –
​Nasco In quel di Ferrara nel 1966 ma dopo alcuni anni per questioni di lavoro il mio papà si trasferisce a Roma dove attualmente vivo.  Cresciuto come in molti della mia generazione con lo Zecchino D’Oro dell’indimenticato Mago Zurlì (in pancia però già scalciavo al ritmo di (I Can’t Get No) Satisfaction) muovendo i primi passi verso un ascolto di massa con trasmissioni come Discoring (ispirato al Top of the Pops inglese) e successivamente mi mostravo affascinato all’iperspazio dell’innovativo Mister Fantasy(condotto da Carlo Massarini).