Now Reading
A 40 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA – IL RINO GAETANO DAY IL 2 GIUGNO E L’OMAGGIO DI MONTESACRO

A 40 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA – IL RINO GAETANO DAY IL 2 GIUGNO E L’OMAGGIO DI MONTESACRO

Una delle figure più rappresentative della musica italiana, a 40 anni esatti dalla scomparsa. Era la notte del 2 giugno 1981 quando Rino Gaetano, indimenticato e geniale cantautore, un vero poeta, moriva in un incidente stradale su Via Nomentana, nello stesso quartiere romano dove abitava da alcuni anni, Montesacro.
Oggi, quarant’anni dopo, i suoi testi ed i suoi brani, parole e musica, ci sembrano e ci appaiano davvero attualissimi. Se chiudiamo gli occhi e andiamo indietro nel tempo, possiamo sostituire i politici di ieri a quelli di oggi e la magia è fatta. I suoi testi sarcastici, ironici e geniali sono sempre contemporanei. Vizi e virtù, malefatte di un’Italia che – decennio dopo decennio – è forse peggiorata culturalmente e socialmente e che Rino Gaetano descriveva e tratteggiava sapientemente.

“Vecchi gozzi alla deriva si preparano alla pesca, con le reti rattopate nella stiva, l’onda avanza a passi nani agonistica col molo mentre il vento già scommette coi gabbiani” (Anche questo è Sud)

Autore graffiante, satirico, sarcastico, nemico di un certo malcostume nazionale di pregiata lungimiranza, contraddistinto da una profonda umanità, Rino Gaetano è stato scoperto e riscoperto. Scoperto anche dalle generazioni attuali, è ancora un punto di riferimento per giovani e adulti, come per molti artisti. Dopo la sua morte, le sue canzoni sono state naturalmente riscoperte e molti cantautori si sono avvicinati a lui ma nessuno ha mai toccato quelle altissime vette di profondità e di satira. Nemmeno artisti eccellenti come Brunori Sas, Daniele Silvestri, o anche giovani leve ed emergenti. Ne abbiamo di bravi nel nostro Paese ma nessuno ha saputo o potuto riprodurre quella sua attitudine naturale di denuncia sociale vestita di abiti surreali e con un linguaggio satirico e grottesco. Un sorriso beffardo, testi preziosi, una penna pungente, una chitarra. Quanto ci manca Rino Gaetano? Tanto, troppo. Cosa direbbe oggi, cosa scriverebbe?

XI Edizione del Rino Gaetano Day, in streaming per i protocolli sanitari ancora attenzionati:

Naturalmente anche quest’anno il 2 giugno 2021, in occasione della XI edizione del Rino Gaetano Day, Rino Gaetano viene celebrato proprio in occasione del 40esimo anniversario della sua prematura morte. L’evento, organizzato dal 2011 da Anna e Alessandro Gaetano, rispettivamente sorella e nipote dell’indimenticato cantautore, si svolgerà per il secondo anno consecutivo live streaming nel rispetto delle restrizioni e dei protocolli anti-Covid, in attesa di poter tornare alla piazza gremita, alle emozioni vissute con migliaia di persone e fans nelle precedenti edizioni live in Piazza Sempione, a Montesacro, storico quartiere della Capitale. Sono state edizioni ricche di emozioni, gioia, lacrime.

Il #rinogaetanoday2021 verrà trasmesso mercoledì 2 giugno alle ore 18.30 in diretta streaming sulla pagina Facebook della Rino Gaetano Band e sul canlae Youtube della celeberrima band official. Inoltre l’evento sarà trasmesso anche in diretta sulla radio romana Radio Italia Anni 60 Roma, 100.5 FM. Conduttrice dell’evento, la speaker radiofonica Sara Brestolli in un live vissuto con la Rino Gaetano Band ed i vari ospiti d’eccezione come Diana Tejera e Massimo Di Cataldo.
Il grande evento ed omaggio a Rino Gaetano unisce da sempre musica e solidarietà, infatti quest’anno il Rino Gaetano Day sosterrà l’Associazione Mary Poppins Onlus che dal 2001 aiuta le famiglie dei bambini e bambine ricoverati nel reparto di oncologia pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma.

Abbiamo raggiunto e intervistato Alessandro Gaetano, gli abbiamo chiesto un pensiero per questa edizione particolare, a 40 anni dalla scomparsa dello zio, del grande Rino.
Quali sono le emozioni per questa edizione speciale del Rino Gaetano Day?
Ci sarebbe piaciuto riportare il Rino Gaetano Day nel quartiere di Montesacro, là dove nel 2011 l’evento è nato e nei luoghi in cui mio zio è cresciuto. Non vediamo l’ora di tornare ai concerti in presenza ma, rispettando la situazione di emergenza dalla quale andiamo via via uscendo, anche quest’anno abbiamo optato per la realizzazione della XI edizione del Rino Gaetano Day in modalità live streaming, così da renderlo accessibile a chiunque desideri unirsi a noi, senza barriere. Il 2 giugno, dalle ore 18:30 l’evento sarà trasmesso sulle pagine Youtube e Facebook della Rino Gaetano Band. Io e mia madre Anna omaggeremo Rino con tanta musica e insieme a tante sorprese e splendidi ospiti. L’evento si riconferma solidale con la solidarietà. Per me è importante che, oltre la musica, si possa dare voce anche a chi cerca di rendere il mondo un posto migliore, così come fanno gli amici dell’associazione Mary Poppins. E’ incredibile vedere quanta ammirazione stia arrivando, già da giorni, nei confronti di Rino. Credo che questo sia l’anno che lo stia consacrando definitivamente come uno dei cantautori più vicino all’animo degli italiani, nonostante sia assente da 40 lunghi anni. Avrei voluto che lui fosse stato qui per godere di tutto questo affetto nei suoi confronti. Dall’arena che sarà a lui intestata all’emissione del francobollo, dalle raccolte di canzoni della Sony Music alla memoria collettiva che continua a crescere senza limiti. E non è finita qui, io personalmente dedico a mio zio tutta la vita che posso”.

Ci sarà infatti un omaggio molto speciale alla memoria del celebre cantautore che il quartiere Montesacro vuole rendere indimenticabile. Sarà infatti dedicata proprio a Rino Gaetano l’area riqualificata e destinata ai concerti sorta nei tre ettari del Parco delle Valli, una volta liberata dal vecchio cantiere e dai lavori della metro B. Si tratta di un’arena di 12mila posti nel cuore di Conca D’Oro, una zona verde tornata nella disponibilità dello storico quartiere e dei cittadini.

Alessandra Paparelli