Now Reading
Teatro per tutti: Spazio Rossellini, polo multidisciplinare riapre al pubblico il 15 ottobre

Teatro per tutti: Spazio Rossellini, polo multidisciplinare riapre al pubblico il 15 ottobre

spazio rossellini

Con una vocazione per lo spettacolo dal vivo, l’alta formazione e la promozione degli artisti del territorio regionale, Spazio Rossellini – dopo il primo positivo periodo di attività interrotto bruscamente dall’emergenza Covid-19 – riprende il percorso di incentivo e sostegno al teatro e alle arti performative – danza, musica, cinema – dando spazio a realtà che affrontano con mezzi differenti la pluralità dei linguaggi dello spettacolo dal vivo.

SPETTACOLI E RESIDENZE
Dopo il recupero dello spettacolo della scorsa stagione Maison de Dieu. Apparizioni di umanità di Asinitas Onlus, la programmazione 2020/2021 si inaugura con la compagnia Illoco Teatro che il 15 ottobre (in  scena fino al 17 ottobre) alle ore 21 porta in scena la prima assoluta di “America”, da Franz Kafka, un progetto in coproduzione con il Teatro Libero di Palermo, nato dalla fase laboratoriale dei corsi di Storia della regia e Scenografia virtuale della Sapienza Università di Roma e perfezionato durante la residenza al Rossellini. Spazio Rossellini vuole essere, infatti, anche un luogo dove sperimentare nuove creatività, indagare nuove forme espressive, sviluppare un nuovo linguaggio alla luce di una ricerca artistica che abbraccia tutte le discipline. Un’importante occasione per creare una rete che coinvolga le istituzioni a livello locale e nazionale, le università e i centri di formazione, le produzioni artistiche, le associazioni culturali e sociali che operano nel settore della cultura e dello spettacolo dal vivo. Uno spazio da abitare e attivare, quindi, dedicato anche alla formazione e un luogo accogliente soprattutto per le giovani realtà teatrali contemporanee, come la Compagnia Dynamis Teatro e la Compagnia CrAnpi accolte al Rossellini – come anche Illoco Teatro – nel mese di settembre per le residenze artistiche dei rispettivi debutti al Pergine Festival di “Monday” e alla Biennale di Venezia di “Una cosa enorme” di Fabiana Iacozzili.
A novembre sarà la volta di Claudio Larena per Calcinacci, presentato nell’ambito di Powered by REf (Romaeuropa Festival), progetto di formazione e sviluppo dedicato ad autori/registi under 30 curato da Maura Teofili in collaborazione con Carrozzerie|n.o.t e 369gradi srl, che troverà allo Spazio Rossellini una ulteriore occasione di ricerca artistica. Gli spettacoli serali proseguono dal 23 al 25 ottobre con “Shakespearology. Un’intervista impossibile a William Shakespeare”, un one-man-show, una biografia, un catalogo di materiali shakespeariani più o meno pop, un pezzo teatrale ibrido che dà voce al Bardo, interpretato da Woody Neri, che cerca di rovesciare i ruoli abituali: dopo secoli passati a interrogare la sua vita e le sue opere, finalmente è lui che dice la sua, interrogando il pubblico del nostro tempo. Woody Neri terrà inoltre un workshop per attori e attrici dal titolo SHAKE(R) presso gli spazi di Carrozzerie n.o.t., co-organizzatore dello spettacolo, dal 22 al 25 ottobre. Dal 12 al 14 novembre sarà la volta della Compagnia Dynamis, che dopo la residenza di settembre torna a Spazio Rossellini per la prima a Roma di “Monday” (vincitore del Bando Europe Life 2018 – Life Blue Lake) con Francesco Turbanti e Marta Vitalini: il fantastico mondo delle plastiche, il loro utilizzo e il loro smaltimento in un ambiente che è un campo di battaglia, le soluzioni poche e oscure e il futuro incerto.

BAMBINI A TEATRO
Anche quest’anno troveremo le Domeniche d’Incanto, la rassegna dedicata ai più giovani che tanto successo ha riscosso nella precedente stagione, che prende il via il 18 ottobre alle ore 16 con “Pippi Libera tutti! Allenamenti di teatro per bambini coraggiosi” uno spettacolo di teatro di figura di e con Francesco Picciotti da un’idea di ZIP_Zone di Intersezione Positiva. La rassegna proseguirà l’8 novembre con “Nel Tempo” un susseguirsi di danza, circo, parole di Francesco Sgro’ con le note dal vivo Pino Basile. Il 15 novembre “Il giardino del tempo che passa” di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio, uno spettacolo che parte dalle suggestioni del libro “Un grande giardino” di Gilles Clément e Vincent Gravé.  Ogni fine spettacolo sarà seguito da laboratori creativi che mirano a sviluppare pratiche di collaborazione tra genitori e figli per imparare un nuovo modo di stare insieme attraverso il divertimento condiviso e l’apprendimento di nuove conoscenze. Il 19 e 20 dicembre Natale allo Spazio Rossellini,  proporrà due pomeriggi intensi di spettacoli e laboratori dedicati a tutti i bambini e le loro famiglie

LAZIOinscena
Per ribadire la mission di sostegno verso l’attività degli artisti del territorio regionale e proporsi quale nuovo luogo di promozione culturale nella Capitale, di incontro e di dialogo sociale, occasione di confronto per le giovani generazioni, Spazio Rossellini ospiterà nei mesi di novembre e dicembre i tre progetti vincitori dell’avviso pubblico concluso il 30 settembre:  tre proposte, (scelte tra le 32 partecipanti) formulate da artisti e compagnie professionali del Lazio che potranno realizzare eventi di differenti discipline dal teatro alla musica, dalla danza al circo, ai reading, alle installazioni multimediali ai live performing.

LIVE STREAMING THEATRE
Per offrire agli artisti il tempo e lo spazio per sperimentare nuove creatività, indagare nuove forme espressive, sviluppare un nuovo linguaggio alla luce di una ricerca teatrale o meglio artistica che tenga conto dell’esperienza vissuta in questo 2020, Spazio Rossellini ha lanciato anche il progetto Live Streaming Theatre. L’idea alla base è creare un format che possa far convergere linguaggi diversi e renderli fruibili allo spettatore in modo assolutamente inedito e mai visto prima, che affianchi la consueta forma di fruizione fisica e dal vivo dello spettacolo. I risultati della call – chiusa il 30 settembre con 76 partecipanti – destinata a compagnie professioniste, decreteranno i migliori progetti artistici della scena contemporanea (sia nuove produzioni o riallestimenti) pensati e rivisitati per il “live streaming”. Spazio Rossellini diventerà un set dove la regia teatrale si sperimenterà e si confronterà con la regia video, e sarà abitato a partire dal mese di novembre dai tre vincitori che avranno a disposizione una settimana di allestimento per realizzare l’evento finale in live streaming. Partner del progetto Agis Nazionale, Arteven, Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Multidisciplinare Regionale, Teatro Pubblico Pugliese, Film Commission Torino Piemonte, Roma Lazio Film Commission, Erma Pictures srl, Spazio Rossellini, polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio, con la cura artistica progettuale di Katia Caselli, dal 15 ottobre, quindi, sarà aperto stabilmente per offrire un ricco programma di attività dalle arti performative, alla formazione, all’audiovisivo, a progetti di residenza artistica. Fin dalla nascita la sua vocazione è stata quella di essere un luogo per la comunità, in grado di accogliere le molteplici identità che la abitano. Sono stati sviluppati percorsi inclusivi tra artisti e destinatari volti all’ampliamento del pubblico (audience development) e per la nascita di nuove creatività dedicate allo sviluppo di progetti multidisciplinari e cross mediali, dove la sfera culturale e quella sociale mirano ad innescare processi di cittadinanza attiva in grado di formare spettatori consapevoli e attori culturali attraverso lo sviluppo di progettualità integrate, dove le varie arti si fondano per creare le basi di un nuovo modo di intendere la socialità.

SPAZIO ROSSELLINI – via della vasca navale 58 – Roma
INFO: tel: 345 2978091 / info@spaziorossellini.it / www.spaziorossellini.it
Biglietti spettacoli: 12 euro; ridotto 10 euro (prenotazione obbligatoria)
La biglietteria apre nei giorni di spettacolo alle ore 19.00 – domenica alle ore 15.00