fbpx
Now Reading
SILENT – visioni dal limite della percezione ideazione e composizione: Gabriele Marango …

SILENT – visioni dal limite della percezione ideazione e composizione: Gabriele Marango …

Foto

Prima Assoluta, 4 novembre 2017
Teatro Cavallerizza – Festival Aperto, Reggio Emilia
 
 
 
SECRET THEATER ENSEMBLE e TEMPO REALE  insieme oltre l’udibile.
 
 
SECRET THEATER ENSEMBLE e TEMPO REALE, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi di Reggio Emilia presenteranno in Prima Assoluta, all’interno di Dispositivi Meravigliosi, titolo-tema della IX edizione del Festival Aperto di Reggio Emilia , il nuovo progetto di Gabriele Marangoni  intitolato  SILENT –  visioni dal limite della percezione per ensemble vocale di persone sorde, soprano, voce maschile con tecniche estese, percussioni, live electronics e superfici vibranti.
 
Una proposta artistica innovativa e di grande sensibilità, un concerto e una sfida ai limiti della percezione che porta in scena, accanto a un gruppo di solisti, un ensemble vocale di12 persone sorde.
 
“ La scrittura di Silent è sempre più un viaggio misterioso verso l’ignoto ed il solo immaginato, nessuna rete, nessun riscontro. Un’opera sonora concepita con chi e per chi non può sentire i suoni ma che può viverne l’esperienza fisica” Gabriele Marangoni.
 
Silent è davvero un viaggio visionario ai limiti della percezione, come recita il sottotitolo, in virtù della presenza di un ensemble vocale costituito da persone sorde al fianco dei solisti. L’idea centrale è quella di accedere a una regione estrema della percezione, in cui il suono si fonde con la vibrazione e con il gesto. Ciò è reso possibile da dispositivi tecnologici e scenici in grado di mettere in comunicazione i performers fra loro e col pubblico superando la “barriera” del suono.
In scena, così come in platea, sordi e udenti potranno condividere la stessa esperienza musicale, artistica, umana.

Il suono non è concepito come momento d’ascolto, ma come vibrazione di cui fare esperienza. Il progetto vuole essere un’avanguardia che rompe le barriere tra udente e non udente, un prodotto artistico costruito appositamente per essere fruito indistintamente da chi può utilizzare l’udito e chi non può, dove  per la prima volta l’obiettivo non è stato quello di rendere possibile ai sordi l’accesso al mondo sonoro dei normo udenti bensì il contrario, entrare nel mondo sonoro dei sordi, usare il loro linguaggio, articolare ed orchestrare la loro percezione del suono e della vibrazione creando così un’opera sonora generata dai tutti quei suoni che i sordi vivono interiormente e da quegli aspetti intrinsechi alla natura sonora dove l’ascolto può essere considerato un effetto collaterale. Obiettivo della produzione è quello di pensare al pubblico in maniera trasversale con un concetto di musica che non faccia distinzione tra persone udenti, persone sorde o persone audiolese. 
La produzione di SILENT è a cura del SECRET THEATER ENSEMBLE, una realtà nuova, formata da artisti di comprovata esperienza e che da sempre lavorano sull’innovazione, ensemble fondato nel 2017 da Gabriele Marangoni (compositore, musicista e docente presso il Conservatorio di Musica G.P. Palestrina di Cagliari) e Dario Garegnani (direttore d’orchestra attivo sulla scena contemporanea italiana ed europea) che con SILENT avrà il suo debutto.
Silent è tecnologia, dispositivi ed interazione generata e controllata in coproduzione con il centro di ricerca musicale TEMPO REALE di Firenze. 
 
SILENT – visioni dal limite della percezione 
ideazione e composizione: Gabriele Marangoni
direttore: Dario Garegnani
 
 
SECRET THEATER ENSEMBLE 
 
soprano : Francesca Della Monica
voce maschile con tecniche estese : David W.Benini
percussioni : Gabriele Genta
progettazione installativa : Micol Riva
preparatrice e coordinatrice ensemble sordi : Aurora Cogliandro
 
TEMPO REALE 
Sound design: Francesco Casciaro
Live electronics : Damiano Meacci
Regia e proiezione del suono : Francesco Casciaro
 
 
 
interprete LIS : Francesca Fantauzzi
 
coordinatrice e assistente di produzione : Giulia Soravia
 
in coproduzione con Tempo Reale
in collaborazione Ente Nazionale Sordi Reggio Emilia