Now Reading
“QUARANTENA LEGGERISSIMA” – LA PARODIA DI LELE SARALLO SU RADIO ROMA – RADIO E TV

“QUARANTENA LEGGERISSIMA” – LA PARODIA DI LELE SARALLO SU RADIO ROMA – RADIO E TV

Se non l’avete ancora ascoltata, vi consigliamo di farlo: “Prendete la vita con leggerezza. Che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”, scriveva Italo Calvino.
Ma senza scomodare il celebre autore e scrittore, parliamo di “Quarantena leggerissima”, la parodia dedicata all’emergenza sanitaria e alle misure restrittive anti-Covid introdotte dal Governo Draghi proposta su Radio Roma (canale 115 tv del digitale terrestre Lazio e Lombardia, Emilia Romagna 672, Veneto 98, le altre numerazioni cambiano da regione a regione e 104.0 FM del Lazio, tranne Latina e prov. 98.100 FM, inoltre App per Android, Google Play e sito www.radioroma.it) dall’attore romano Lele Sarallo, speaker, conduttore e vocalist i cui video di satira sagace e denuncia sociale hanno da tempo centinaia di migliaia di visualizzazioni su YouTube, un vero boom. Il brano e il relativo video partono proprio dalla fortunatissima canzone di Colapesce-Di Martino dell’ultimo Festival di Sanremo 2021 e riprendono anche i costumi e le ambientazioni dal frizzante sapore anni ’80 del brano più trasmesso dalle radio italiane, ormai un vero e proprio tormentone che – siamo sicuri – arriverà anche all’estate, ormai alle porte. Una seconda estate “Covid”.
“Musica leggerissima”, divertente brano con cui i cantautori Colapesce e Dimartino hanno scalato le playlist delle emittenti radiofoniche nazionali, racconta in maniera energica e ironica (si ride anche amaro) la situazione in cui si trova il nostro Paese, sospeso sul filo dei vari DPCM – i provvedimenti restrittivi introdotti dal Governo, prima Conte e poi Draghi – e la speranza di poter riacquistare quella libertà di movimento e di vita a noi tanto cara e tornare quindi alla normalità grazie ai vaccini ed a una vaccinazione di massa che ci auguriamo vicina.

“Quarantena Leggerissima”, scritta da Lele Sarallo, Vernonica Maria Genovese e Federico Antonini è una canzone partecipata, con un bellissimo aiuto degli ascoltatori. La divertente parodia, oltre che da Sarallo stesso, è interpretata da Ilenia Heleni Siciliano, Antonio Delle Donne con la partecipazione di Madame Vraimage (la professoressa dal romano all’italiano) Antoine, Luqas Dj e Francesco Cellini ed è stata registrata presso il centro di produzione Harem Studio mentre il videoclip, realizzato da La “Bizantina Film”, è stato girato all’interno proprio degli studi di Radio Roma, a Pomezia (Roma). 

Abbiamo raggiunto e intervistato Lele Sarallo per Tuttorock:

Un testo molto ironico, sarcastico e scanzonato, lo dicevamo prima, scritto in collaborazione con gli ascoltatori di “Sarallo Famosi”, programma di intrattenimento e musica che Lele Sarallo conduce con la sua squadra ogni pomeriggio su “Radio Roma”, dalle 14 alle 17.  Un grande successo per un brano che racconta lo stato d’animo di chi vive in Italia, dei cittadini che hanno passato la prima quarantena tra balconi con striscioni appesi dell'”andrà tutto bene”, allo sconforto, stress, fino ai grandi sacrifici imposti dai diversi lockdown, nel corso di questi 13 lunghissimi mesi. Doverosa quindi, non solo una musica leggerissima ma anche una “sana leggerezza”. Ne abbiamo tutti bisogno. Non si possono annullare i pensieri stressanti e preoccupati di questa fase di vita ma possiamo allentare la gravità con la quale li tiriamo a noi. La parodia è davvero azzeccata.

Come è nato il progetto? Come è partita l’idea creativa?
Quarantena Leggerissima” è nata proprio come parodia, un mix tra romanità e attualità, del brano di Colapesce-Di Martino, la vera hit di Sanremo 2021.  Nasce dall’idea dei componenti del gruppo, in particolare dalla collega Veronica; personalmente era tanto che non facevo parodie, ne ho fatte molte anche nel recente passato. Per esempio “Come stamo a Fiumicino“, scritto proprio alla romana, ha avuto milioni di visualizzazioni. Avendo la collega lanciato questa idea, ho preso subito la palla al balzo: abbiamo chiesto ai nostri ascoltatori di inviarci dei piccoli pezzi inventati da loro, quindi il progetto artistico è nato anche grazie a loro ed è questa una cosa stupenda. Ci siamo messi poi  a curare il testo, ho fatto da “trait d’union” tra le parole che arrivavano dagli ascoltatori e dal nostro staff di Sarallo Famosi, completando successivamente il testo. Ho chiamato Antonio Delle Donne, artista versatile, collaboratore e amico personale che fa parte del cast del programma, con anche Ilenia – anche lei nel programma. Abbiamo infine registrato negli studi Harem di Roma e abbiamo girato con la Bizantino Film. Siamo partiti dalla cronaca e dall’attualità, dall’efficacia dei vaccini fino alla mancanza delle nostre piccole abitudini, non poter andare in palestra, andare a cena fuori, la partita di calcetto, recarci dal parrucchiere.

Alessandra Paparelli