Now Reading
Midem 2018 the international b2b music market / Intervista ad Edoardo Giovanelli di Tanzan Music Edizioni Mus …

Midem 2018 the international b2b music market / Intervista ad Edoardo Giovanelli di Tanzan Music Edizioni Mus …

Midem
the international b2b music market

5-8 June 2018, Palais des Festivals, Cannes, France

Intervista ad Edoardo Giovanelli di TANZAN MUSIC Edizioni Musicali
a cura di Elena Arzani

Buon giorno Edoardo, in qualità di espositore con Tanzan Music, hai recentemente partecipato al MIDEM, la Fiera della musica, che si tiene in costa azzurra e più precisamente nella città di Cannes. Un bilancio di questa esperienza?
Il Midem è sicuramente una delle fiere più importanti a livello mondiale per quanto riguarda il music business. In un unico palazzo puoi trovare editori, case discografiche, collecting, artisti e aziende di servizi provenienti da tutto il mondo, è possibile frequentare conferenze, conoscere e scambiare opinioni con numerosi esperti del settore. Dopo la mia prima partecipazione posso dire senza ombra di dubbio che è stata un’esperienza altamente positiva e entusiasmante.

Quale nazione era maggiormente rappresentata in Fiera? Più che una nazione in particolare, c’è stato un intero continente che si è unito ed ha saputo mettere in mostra il suo incredibile potenziale artistico.
Si tratta dell’Africa, che è stato il vero filo conduttore di questa edizione della fiera; questo continente sta investendo molto nel settore discografico, creando un movimento trainato principalmente da Sud Africa e Nigeria.

A tuo avviso, attualmente qual è il trend della musica contemporanea? A quale genere viene dato maggior spazio o su quale si punta maggiormente?
Alla luce di questa esperienza, ho individuato 3 temi ricorrenti: la ricerca e sviluppo di tecniche di marketing digitale sempre più innovative; l’ utilizzo di nuove tecnologie come gli smart speakers per la fruizione della musica e il consolidarsi della pratica di partnership tra artisti e brand che unendosi, creano nuovi modi di promuovere la musica e di fare pubblicità. Per quanto riguarda i generi musicali, il rap e l’hip hop con tutte le sue derivazioni stanno ampiamente dominando a livello internazionale e a mio parere rimane il genere del momento. Lo si avverte anche dal fatto che numerosi artisti pop sono influenzati da queste sonorità e che le loro produzioni vengono contaminate da elementi tipici dell’hip hop e dell’attuale trap.

È corretto affermare che la Scandinavia sia attualmente la patria del metal?
La Scandinavia continua ad essere un punto di riferimento imprescindibile del genere con una sua sonorità tipica e un largo numero di gruppi. Aggiungerei anche paesi come USA e UK che si differenziano dalla Scandinavia sia per il target di ascolto che per la tipologia di metal proposta. Il primo che si rivolge ad un pubblico più adulto con una sonorità orientata verso l’old school mentre il secondo in generale ha una scena metal molto influenzata dall’hardcore con ascoltatori più giovani.

Qual è l’opinione straniera in merito alla situazione del mercato discografico italiano? Quali investitori puntano sui nostri artisti?
L’impressione straniera verso il mercato Italiano è complessivamente buona anche se la percezione è che l’Italia non abbia al momento dei grossi riflettori puntati addosso, salvo qualche caso isolato tipo Lacuna Coil o Calibro 35 per citarne qualcuno. A livello di export della musica Italiana si è cominciato a fare delle cose positive come il progetto di Siae Italian Music Export, inoltre le nuove generazioni di artisti e le etichette cominciano a pensare molto di più su scala internazionale grazie anche all’utilizzo di internet. Credo che in futuro ci sarà sempre più spazio per la musica italiana oltre i confini nazionali.

Ringraziamo Edoardo Giovanelli e Tanzan Music Edizioni Musicali per la gentile disponibilità.
Elena Arzani

Per maggiori Info:
MIDEM: midem.com
TANZAN MUSIC Edizioni Musicali: tanzanmusic.com

(foto courtesy MIDEM)