Now Reading
MARINELLI – Intervista su “JAMES DEAN”

MARINELLI – Intervista su “JAMES DEAN”

marinelli

In occasione dell’uscita del nuovo singolo “JAMES DEAN”, ho intervistato MARINELLI.

Ciao Giovanni, piacere di averti sulle pagine di Tuttorock, come è nata la tua passione per la musica e la decisione di farne un percorso professionale?
Ciao Maurizio! Piacere mio di essere sulla vostra rivista. Allora la mia passione per la musica arriva dall’ambiente famigliare, con mia madre che suonava e suona ancora il piano, e quindi è stato inevitabile fin da piccolo mettere le mani su uno strumento ascoltare tanta musica ed essere spinti su questa strada. Poi le prime band da adolescente al liceo, e dopo l’Università la decisione di non abbandonare questa via impervia ma gratificante, e farne una vera e propria strada maestra. 

I tuoi primi ascolti?
Beh, in casa da piccolo si ascoltava molta musica italiana, la musica pop che si chiamava musica leggera. Io ho iniziato in autonomia a scoprire il rock anni ‘70 intorno ai 14 anni, all’epoca alternavo il grunge e i Led Zeppelin per intenderci. Col passare degli anni ho riscoperto i cantautori italiani, Battisti su tutti, e soprattutto a 20 anni ho scoperto come si deve i Beatles ed è stato amore incondizionato e duraturo. 

Il tuo rapporto con la chitarra che usi per comporre?
Essendo cresciuto in una casa piano-centrica, al liceo ho chiesto in regalo la mia prima chitarra acustica che conservo ancora. Col tempo è diventata la mia compagna più fidata, una è sempre sul divano. Spesso ci cazzeggio e da lì arriva qualcosa che sviluppo per diventare canzone. Non ho la metodicità di “oggi mi metto e compongo una canzone”. È un guizzo che colgo. E spesso sfugge anche. 

Come hai scelto un titolo evocativo come James Dean?
Il titolo è dato dalla citazione che ne faccio nel brano. La scelta di citare James Dean – hai detto proprio bene nella domanda – è dovuta al suo essere evocativo, come un po’ il brano a chi si sposava molto bene. Amo il personaggio. Dietro il ribelle ci ho sempre visto anche l’essere umano fragile e complicato, pieno di contrasti. Proprio come il testo di questa canzone. 

Il mare d’inverno che troviamo in questo nuovo singolo ti è forse rimasto in mente dalla famosa canzone della Bertè?
In realtà ci ho pensato dopo alla non voluta citazione del brano della Bertè. E quando ho pensato che potesse sollevare qualche domanda imbarazzante, ho pensato per un momento di cambiarla. Ma poi ho realizzato che tutto il testo suona intorno a quella immagine del mare d’inverno, e che Loredana Bertè mi avrebbe perdonato (ahahah). 

Hai già pubblicato tre dischi, quando potremo vedere il nuovo con i singoli già proposti?
Mi auguro quanto prima. Mi verrebbe da citare il piccolo principe e la famosa frase sull’attesa… ma odio il piccolo principe e non lo farò 😂 Comunque spero di riuscire rilasciare quanto prima tutti i brani con nuovo disco perché sono frutto in un mio percorso molto particolare che rispecchia un momento, e non vorrei far passare troppo tempo facendo perdere loro intensità. 

Progetti futuri in questi tempi difficili? Live streaming o concerti quando sarà possibile?
Live streaming no. È stata una bella idea durante il lockdown a marzo, per ricorderò a mondo che la musica esiste con i musicisti e che serve, soprattutto in un momento del genere. Ora sarebbe quasi penoso e svilente. Per come tutto il settore musicale, dagli artisti agli addetti ai lavori, é stato bistrattato in un momento di necessità anche economica come questo. Quindi spero nei LIVE veri. Appena sarà possibile. Mi manca il palco tanto quanto la libertà in questo momento. Buon futuro a tutti.

MAURIZIO DONINI

Band:
Marinelli nasce anagraficamente e musicalmente come Giovanni Marinelli. Una storia musicale nata tra le mura di casa, il piano e la chitarra sempre a disposizione. Il suo primo progetto musicale ha all’attivo tre dischi che partono dal rock italiano e approdano ad una sperimentazione garage e “acida”. Con il nuovo e più recente progetto solista, in collaborazione con l’etichetta Manita Dischi Marinelli pubblica i brani “Collezione” e “T-Shirt” rispettivamente a gennaio e a marzo di quest’anno. Il nuovo inedito di Marinelli dal titolo “James Dean” (Manita Dischi) sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 23 ottobre 2020.

Pagina Facebook
Profilo Instagram

marinelli james dean