fbpx
Now Reading
LE CIRQUE WITH THE WORLD’S TOP PERFORMERS in ALIS CHRISTMAS GALA – Intervista …

LE CIRQUE WITH THE WORLD’S TOP PERFORMERS in ALIS CHRISTMAS GALA – Intervista …

Il vostro riferimento è il Cirque du Soleil, in che senso volete portare la vostra esperienza?
Il Cirque du Soleil nell’arco di 35 anni da un paio di artisti di strada, è diventata una multinazionale a livello mondiale rivoluzionando l’arte del circo, rinnovandosi, non necessariamente inventandosi, perché anche il Cirque du Soleil all’epoca prese spunto da tante esperienze come il circo russo e portando in scena non semplicemente un gesto atletico, ma generando un’emozione. Usando un francesismo diremmo ‘Le nouveau cirque’, il circo contemporaneo.
 
A quando risale la vostra nascita?
E’ avvenuta due anni fa, ed in pochissimo tempo siamo arrivati fino a qui, iniziando dalla provincia italiana, Lucca, Bergamo, dentro dei tendoni, e siamo cresciuti su due filoni principali. La creazione della grande famiglia de Le Cirque, 35 artisti da cui di volta in volta attingiamo, ogni edizione estraiamo un cast diverso, dove cerchiamo sempre di accogliere nuovi artisti alzando sempre il livello sempre di più, se possibile. L’altro punto è stato abbandonare il tendone e fare la prima tournée teatrale in città importanti come Bologna. Il tendone peraltro non è abbandonato, ma è per ora ‘parcheggiato’, fra questo ed i teatri siamo passati dai palazzetti; il grosso cambiamento è stato passare dai 280° di visione totale in un tendone, al palco rialzato con una visuale di 85° dei teatri; inoltre i teatri hanno un pubblico spesso fidelizzato e specifico.
 
Lo spettacolo di questa edizione è uguale alle precedenti tournée?
lo spettacolo si chiama sempre Alis, ma non è quello che abbiamo portato nelle precedenti edizioni. Il titolo rimane lo stesso perché Alis nasce con un vago riferimento ai racconti di Alice nel Paese delle Meraviglie anche se non abbiamo la pretesa di raccontarne meticolosamente la storia, e però lo stesso il pubblico riconosce gli elementi fondamentali, il leprotto, l’uomo rana, e via dicendo. Penso che lasciare uno spazio di fantasia libera al pubblico sia bene, le persone vengono qui per stupirsi e vedere persone normali come noi fare cose incredibili. Ed i nostri artisti ci riescono con una disciplina pazzesca e tanto allenamento, finanche 6 ore al giorno, per portare al pubblico che li guarda la massima espressione delle potenzialità dell’essere umano.
 
Oltre il Cirque du Solei hai lavorato all’altrettanto affascinante Slava Snow, portare il circo nei teatri è anche una maniera di sdoganare un certo modo di vedere l’attività circense da parte del grande pubblico?
Mi hai scoperto con Slava Snow! L’idea è stata esattamente questa, non siamo gli inventori, i traghettatori di questo genere, ma sicuramente il circo contemporaneo si distingue dal circo tradizionale per tanti aspetti. Uno di questi è sicuramente la contaminazione, la fusione di tante arti, una è sicuramente l’arte circense, ad esempio lo Slava Snow Show che hai citato è uno spettacolo di clown, uno si immagina il tipico soggetto con le guancette che suonano ed il nasone rosso, in realtà ha portato il clown in una dimensione più vasta. Questo è quello che vogliamo fare anche noi, noi siamo qui per far diventare bambini anche i grandi e traghettare questa forma di circo.
 
Cosa è oggi il circo contemporaneo?
E’ un circo che affonda le radici nel circo classico, perché il passato non va dimenticato, e si viene qui, ancor di più, per meravigliarsi, per sorprendersi ed imparare di nuovo a sognare. Unisce la capacità fisica del circo con la tensione drammatica delle arti teatrali.
 
Quanti artisti vedremo in questo spettacolo?
Vedrete il maggior numero di artisti che abbiamo mai messo in scena, saranno ben 28 che porteranno sul palco 16 numeri da vivere tutti di un fiato senza riempimenti. 
ASIA TROMLER aka ALIS, a soli 18 anni è la più giovane artista dello spettacolo. Ha iniziato l’attività circense a soli 8 anni presso il Centre Jeunesse Princesse Stephanie de Monaco con 02 Cirque, ora incanta da 9 metri e mezzo di altezza quale stella indiscussa della disciplina Aerial Silk.

Ciao Asia, hai iniziato giovanissima quando le tue coetanee studiano e pensano a come diventare impiegate o commesse, come ti è nata la decisione di intraprendere la carriera circense?
Io ho avuto la fortuna di scoprire che, a mia insaputa, mia madre era una circense, anche se non me lo aveva mai detto. Fu la mia migliore amica a trascinarmi al primo corso in materia, ho deciso di farlo perché in quel momento mi sono sentita nel mio posto giusto. Mi affascina portare me stessa sul palco, anche interpretando personaggi che non sei tu! Ma comunque in ogni personaggio porti una parte di te e regali una parte di te stessa al pubblico che viene a vederti.
 
Quindi esistono dei corsi per diventare circensi?
Sì, esistono dei corsi, delle scuole, come quella di Kiev, in Canada con Montreal e Quebec, in Francia. Poi ho partecipato a dei workshop e dei masterclass a Montreal ed alla scuola del Principato di Monaco, a Montecarlo. E nel frattempo ho continuato a studiare per finire la scuola ‘classica’.
 
Portare il personaggio di Alice, che non definirei mitologico, ma sicuramente mitico, presente nell’immaginario di tutti, che esperienza è?
Chiariamo che noi non portiamo il personaggio di Alice così come nella fiaba di Carroll, come si vede nei cartoni, noi la presentiamo come un filo conduttore che si muove in mezzo agli altri, che come qualunque altro adolescente del mondo che impara ad entrare nei suoi sogni per diventare adulta. Trova la sua via attraverso i suoi sogni, così come noi artisti, lei non propriamente un personaggio, l’abbiamo scelta perché rappresenta una ragazza che va nei suoi sogni, nel mondo dell’immaginario.  

MAURIZIO DONINI

Photos by Roberta Tagliaferri

http://lecirquetopperformers.com
https://www.facebook.com/lecirquetopperformers

TEATRO IL CELEBRAZIONI
 da GIOVEDÌ 7 a DOMENICA 10 DICEMBRE 2017
Giovedì e sabato ore 21.00 – venerdì ore 16.00 e ore 21.00 – domenica ore 16.00

PREZZI (comprensivi di prevendita):
PLATEA PLATINUM prezzo unico € 66
PLATEA GOLD prezzo unico € 55 
PLATEA SILVER intero € 44 – ridotto bambino € 35
BALCONATA intero € 55 – ridotto bambino € 44 
PALCHETTI LATERALI (posti 31-29-27-25-17-11-7-3-1) prezzo unico € 55 
PALCHETTI LATERALI (posti 23-21-19-15-13-9-5) prezzo unico € 44 
PALCHETTI LATERALI (posti 32-30-28-26-18-12-8-4-2) prezzo unico € 55
PALCHETTI LATERALI (posti 24-22-20-16-14-10-6) prezzo unico € 44

PREVENDITE acquistabili presso la biglietteria del TEATRO IL CELEBRAZIONI (Via Saragozza, 234, Bologna), aperta dal lunedì al sabato (ore 15.00 – 19.00), attraverso il circuito TICKETONE, il circuito VIVATICKET, i punti d’ascolto delle Ipercoop, oltre alle prevendite abituali di Bologna e provincia e attraverso il sito www.teatrocelebrazioni.it.
PER INFORMAZIONI: www.teatrocelebrazioni.it | info@teatrocelebrazioni.it | 051.4399123

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.