Now Reading
KARIN ANN – Intervista alla cantante slovacca

KARIN ANN – Intervista alla cantante slovacca

A soli 20 anni Karin Ann, originaria della Slovacchia, è attratta da argomenti come la discriminazione di genere, il sessismo, il razzismo e la tutela dei diritti dei minori. produttori Tomi Popovic e Matt Schwartz, con i quali realizza l’ep ‘Lonely Together’, (maggio 2021), che le permette di ottenere i primi riconoscimenti dai media e dai fan che crescono di giorno in giorno, fino a diventare la prima artista slovacca a comparire sui giganteschi cartelloni pubblicitari di Times Square a New York. Nel 2021 ha inoltre vinto il premio come miglior video con ‘BabyBoy‘ ai Munich Music Video Awards. Il 25 febbraio 2022 pubblica l’ep ‘Side Effects Of Being Human‘, otto nuovi brani tra cui il singolo ‘Looking At Porn’. Desiderosa di lasciare un segno non solo come artista ma anche come portavoce dei diritti umani, soprattutto in ambito LGBTQ+, Karin Ann definisce il suo genere come “alternative with a touch of rock”Karin Ann ha inoltre partecipato al programma Spotify EQUAL Music – che presenta artisti femminili eccezionali – ed il New York Times la cita tra le migliori rappresentanti degli argomenti sulla Gen Z. 

Ciao Karin, complimenti per la tua musica, vorrei chiederti prima di tutto quale musica hai ascoltato da giovanissima?
Per lo più musical cechi e alcuni artisti cechi, poi tanto i Queen e The Kelly Family. 

Oggi in che filone musicale ti collocheresti?
Non saprei davvero in quale genere inserirmi, ho sempre detto che non volevo etichettare la musica che faccio perché mi sarei limitata in una sorta di gabbia, preferisco invece rimanere aperta a tutte le possibilità. 

Hai aperto i live di My Chemical Romance, Imagine Dragons, Yungblud, cosa ci puoi raccontare di questa esperienza?
È stato molto surreale e molto folle, ho così tanto rispetto per tutti loro; è qualcosa che fa girare la testa. 

Canti brani veloci e anche ballad come Houlej Svet e Winter Song, in quale ambito ti trovi più a tuo agio?
Scrivo canzoni in base a quello che mi gira per la testa e a ciò che penso si adatti meglio per una canzone, come ho detto prima non mi piace etichettare quello che faccio, quindi posso creare suoni diversi, ma mi sento sicuramente più a mio agio quando scrivo in inglese. 

La parte video è particolarmente importante per te? Come costruisci i tuoi video?
È molto importante perché è la rappresentazione visiva del suono, ogni volta che lavoro su un video è tutto completamente diverso; quindi, non posso davvero parlarti del processo perché cambia sempre ahah. 

Come è la scena musicale della Slovacchia?
Non lo so davvero, non la seguo per nulla. 

Trovarsi sui cartelloni in Times Square che effetto fa? 😊 😊
Anche questo avvenimento è stato molto surreale, quasi impossibile da definire, ma sono molto felice per l’opportunità che ho avuto. 

Il tuo impegno sui diritti umani è molto forte, cosa può fare la Generation Z per il mondo? Cosa possono fare i musicisti in particolare?
Penso che più i musicisti parlano di questi problemi, specialmente nei media mainstream, più questo possa aiutare a combattere le discriminazioni e difendere i diritti delle persone. 

È appena uscito da pochi mesi il tuo nuovo album, progetti futuri? Ti vedremo in Italia in tour?
Sto cercando di non programmare e pianificare troppo il futuro, al momento sto solo seguendo il flusso per vedere quali opportunità si aprono. Sono stato fino a poco tempo fa in tour in Italia con LP, è stato fantastico e spero sicuramente di tornare. 

MAURIZIO DONINI 

Band:
Karin Ann

https://karin-ann.com
https://www.facebook.com/karinannmusic
https://www.youtube.com/channel/UCI9AWHbpwk8ZpcrR3K3YOcQ
https://instagram.com/itskarinann
open.spotify.com/artist/7t7hXBcoQ0dywVEXB0TOYZ

** ENGLISH VERSION **

Hi Karin, congratulations on your music, I would like to ask you first of all what music did you listen to when you were very young?
Mostly czech musicals along with some czech artists and queen as well as kelly family. 

What kind of music would you place yourself in today?
I don’t really know, i always said i didn’t want to label the music i do because i would limit myself instead of staying open to possibilities. 

You opened the live shows of My Chemical Romance, Imagine Dragons, Yungblud, what can you tell us about this experience?
It was very surreal and very crazy, i have so much respect for all of them so it’s just kind of impossible to wrap your head around it. 

You sing fast songs and even ballads like Houlej Svet and Winter Song, in which area are you most comfortable?
I write songs based on my headspace and what i think fits each song, and as i said earlier i don’t like to label what i do so i can make different sounds, i definitely feel most comfortable in english tho. 

Is the video part particularly important to you? How do you build your videos?
It’s very important because it’s the visual representation of sound, each time i work on a video it’s completely different so i can’t really tell you about the process haha. 

How is the Slovak music scene?
I don’t know, i don’t really keep up with it. 

How does it feel to be on the billboards in Times Square? 😊 😊
Once again very surreal and kind of impossible to grasp, but i am very thankful for the opportunity. 

Your human rights commitment is very strong, what can Generation Z do for the world? What can musicians do in particular?
I think the more musicians talk about these issues, especially in mainstream media, the more it can help. 

Your new album has just been released a few months ago, future projects? Will we see you in Italy on tour?
I’m not really trying to plan things too much, i’m kinda just going with the flow and seeing what opportunities i get. i was just on tour in italy with LP which was amazing and i’m definitely hoping to be back. 

MAURIZIO DONINI