fbpx
Now Reading
FOREVER STILL – Intervista a Maja Schønning 

FOREVER STILL – Intervista a Maja Schønning 

Forever Still vengono dalla placida Danimarca, ma non sono per niente tranquilli. Musicalmente paladini del gothic rock come Lacuna Coil ed Evanescence, intervistiamo una cantante semplicemente eccezionale, Maja Schønning.

Maja ho notato che in questo ep è stata modificata la chitarra e la batteria 
Sì, giusto! Abbiamo sentito che avevamo bisogno di un poco di sangue fresco e nuova energia nel gruppo, ed abbiamo voluto lavorare con persone che sentono la musica come noi. E’ stato molto divertente lavorare con i ragazzi, credo che sicuramente hanno iniettato nuova linfa e coraggio nelle canzoni.

Ho avuto l’impressione che ci fosse meno Scream in questo album rispetto al precedente.
Non abbiamo mai pensato allo Scream in questa maniera, lo includiamo quando il tono della canzone lo richiede, e si presenta come una cosa molto naturale. Non intendiamo urlare solo per il gusto di farlo, è più simile ad un istinto vocale che trasmetta una specifica emozione quando la traccia lo richiede. In totale ci sono meno canzoni con scream su questo EP, se ne trova parecchio in “Scars” perché questa canzone lo richiedeva.

I vostri video sono sempre ben curato. I 3 video di questo album hanno tonalità più blu e scene in interni rispetto a quelli precedenti.
Grazie mille, sono davvero contenta che facciano questo effetto! Ci preoccupiamo molto degli aspetti visivi in quanto si tratta di un’estensione della musica, ed è una grande forza essere in grado di rendere in video. Così come tutto il resto di noi, lo scream, il colore e l’ambiente dei video è in gran parte dettato dall’emozione del brano specifico, e le canzoni di questo EP hanno un aspetto più scuro, più fresco e più crudo del precedente EP “Breaking Free”.

Quali sono i particolari modifiche apportate nella composizione e nella melodia?
L’intero processo di song-writing è molto organico ed è guidato dallo stato emotivo che viviamo in quel momento, quindi non è mai una decisione del tutto consapevole. L’EP Scars è crudo, emotivo ed un poco imperfetto, perché volevamo farlo suonare come qualcuno che sta cadendo a pezzi e sta cercando di rimettere assieme i pezzi del suo nuovo essere.

Due EP, ora Scars, non è giunto il momento per un full-lengh?
Scars è la prima parte del nostro album di debutto, che è un concept album su una persona repressa alle prese con la depressione, l’ansia, e inutilità, e alla fine la possibile scoperta di sé. Rilasceremo la seconda parte nei primi mesi del 2015 e l’album completo in primavera.

Cosa ti piace ascoltare in questo momento?
Recentemente ho ascoltato l’ultimo di Marilyn Manson, In This Moment, e Kidney Thieves and some late night di Tom Waits.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
L’intero progetto album è sicuramente il nostro obiettivo principale in questo momento, dato che c’è un sacco di lavoro che ruota intorno a quello. Stiamo anche lavorando su almeno altri due singoli video per le prossime uscite – abbiamo alcune idee davvero cool in mente e stiamo già partendo con alcuni di questi.

Ci sarà un tour? Italia o forse anche Bologna?
Sicuramente, stiamo attualmente progettando le nostre date del tour per la primavera, così saremo presto in grado di rivelare le prime date e le città. Saremo in programma con più date quest’anno, e vogliamo andare dove i nostri fans ci desiderano, che è il motivo per cui abbiamo fatto “suggest a city“, un tour sondaggio per far votare le città dove preferiscono che ci esibiamo.
https://docs.google.com/forms/d/1QJXTPK6jgyfMj5UPlwdZzg_8ubTUVXRvlXwIl4qprpo/viewform?c=0&w=1

MAURIZIO DONINI

Members:
• Maja Schønning – voce
• Mikkel Haastrup – basso
• Jens Berglid – batteria
• Dennis Post – chitarra

http://foreverstill.dk
http://www.facebook.com/Foreverstill 

https://twitter.com/foreverstilldk
http://www.youtube.com/user/ForeverStillOfficial
http://instagram.com/foreverstillofficial
foreverstillofficial@gmail.com


View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.