Now Reading
ANTONIO “TONY FACE” BACCIOCCHI – intervista su Statuto/30 

ANTONIO “TONY FACE” BACCIOCCHI – intervista su Statuto/30 

tony face bacciocchi

In occasione dello scorso 20° MEI fu presentato nella Piazza Centrale di Faenza il libro Statuto/30 pubblicato da Vololibero Edizioni e scritto da Antonio “Tony Face” Bacciocchi. Classe 1961, è un batterista, scrittore, produttore discografico, disc-jockey radiofonico italiano. Considerato da molti come il precursore della scena mod italiana, comincia la sua attività musicale nel 1979 come batterista dei Chelsea Hotel una hardcore punk band con i quali rimase fino al 1983 e ai quali affiancò l’attività nei Not Moving, una indie rock band di metà anni ottanta. Dal 1990 al 1998 ha suonato con i Lilith, una band che mischiava punk rock, blues, folk e cabaret che ha vantato numerosi concerti in Italia e in Europa, mentre nel 1993 ha formato i Link Quartet, una acid jazz band che vanta 3 album all’attivo e numerose partecipazioni internazionali. Ne approfittammo per farci rilasciare una breve, ma interessantissima intervista.

Statuto 30 , perché questo titolo?
E’ uno dei gruppi più longevi della scena musicale italiana, questo libro raccoglie i loro momenti più importanti e significativi. Sono andati a Sanremo nel ’92 ed a Cuba, sono stati i primi a suonare lo Ska in Italia, quindi c’erano tutte le ragioni per fare un libro su di loro. Hanno contribuito con interventi personaggi che hanno collaborato con loro o comunque con un importante skill mediatico come Massimo Gramellini de La Stampa, Nina Zilli ed Enrico Ruggeri. Loro stessi intervengono descrivendo come suonavano negli anni ’80 e adesso e le differenze tra i due periodi.

Sono tuttora in attività ed in tour giusto?
Non si vedono spesso perché sono comunque un gruppo di nicchia,  continuano ad incidere dischi, ma sebbene abbiano un nutrito seguito restano una band underground diciamo. Il libro racconta proprio cosa vuol dire essere una band indipendente in Italia, quindi la vita in furgone e così via.

La tua passione per gli Statuto come è nata?
Dal primo loro demo-tape che mi mandarono oramai proprio 30 anni fa, io avevo una fanzine e produssi il loro 45 giri e da lì nacque poi l’interesse delle altre Labels come Eni e Sony. Da questo rapporto professionale è nata poi un’amicizia che ha fatto sì che mi proponessero di festeggiare i 30 anni creando questo libro.

MAURIZIO DONINI

http://www.vololiberoedizioni.it/statuto30
https://www.facebook.com/tonyface.bacciocchi 
http://www.tonyface.blogspot.it 
http://www.vololiberoedizioni.it/antonio-bacciocchi 
https://www.facebook.com/Vololiberoedizioni 
http://www.amazon.it/Statuto-30-La-ribellione-elegante/dp/8897637272 
https://www.facebook.com/pages/Statuto30/1450261928521072 
http://www.ibs.it/code/9788897637271/bacciocchi-antonio/statuto/30-ribellione-elegante.html  
http://www.tuttorock.net/recensioni/statuto30-la-ribellione-elegante-di-antonio-tony-face-bacciocchi 

STATUTO 30