Now Reading
Verona Prog Fest 2016: Deus Ex Machina + Methodica – Live @ Club Il Giardino, Lugagnano (VR) 30-4-2016

Verona Prog Fest 2016: Deus Ex Machina + Methodica – Live @ Club Il Giardino, Lugagnano (VR) 30-4-2016

Tornano i veronesi Methodica per presentare questa volta ufficialmente l’album “The Silence of Wisdom”. Siamo poi lieti di ospitare per la prima volta una band storica del prog italiano, i bolognesi Deus ex Machina

I Methodica sono attualmente formati da Massimo Piubelli (voce), Marco Baschera (tastiere), Marco Ciscato (chitarre), Paolo Iemmi (basso), Marco Piccoli (batteria) ed hanno esordito nel 2009 con l’album “Searching For Reflections” a cui è seguito l’EP “Light My Fire” nel 2012 che racchiude il loro personale omaggio ai Doors. Negli anni hanno già aperto i concerti di Skunk Anansie, Uriah Heep, Anathema, Pendragon, Marillion e Moongarden affermandosi come una delle nuove realtà progressive italiane più interessanti. Lo scorso 19 luglio hanno aperto il concerto dei Dream Theater al Pistoia Blues Festival.

I Deus ex Machina nascono a Bologna nel 1985, con l’idea di creare una grande opera rock. In questo riuscirono perfettamente: per ben sei anni continuarono ad eseguirla dal vivo, senza però mai effettuarne una registrazione dal vivo. L’opera ebbe grandi consensi dalla critica e questo portò, nel 1991, alla registrazione dell’album contenente l’opera, Gladium Caeli, in coincidenza con un temporaneo ritorno da parte di pubblico e critica a sonorità progressive. L’album mantiene intatto il fascino dell’esecuzione dal vivo, essendo stato registrato “semi-live”. Nel frattempo vi è l’abbandono del batterista del gruppo, Marco Matteuzzi, che viene sostituito da Claudio Trotta. Così i Deus ex Machina continuano la loro carriera e, un anno dopo, esce l’album omonimo, influenzato dall’arrivo del nuovo batterista. In seguito i Deus ex Machina si dedicano all’attività concertistica, ma soprattutto all’elaborazione di un grande progetto che li ha impegnati per due anni. Nel 1994 entrano in studio di registrazione e incidono “De Republica”, album che viene considerato la bandiera del gruppo, in quanto ne esprime la maturità e dimostra le capacità musicali (arrangiamenti, ritmi e armonia) dei sei musicisti, che a questo punto si sono fatti un nome. Da questo momento l’attività concertistica diventa il loro principale scopo: per tre anni si fanno apprezzare in tutto il mondo raccogliendo buone critiche ovunque. Intanto, il 1997 registra l’avvicendamento del tastierista: Fabrizio Puglisi, musicista d’estrazione jazz, entra a far parte della formazione. Dopo questo cambiamento nel 1998 incidono “Equilibrismo da insofferenza”, un album complesso con una più marcata impronta jazz-rock, nel quale compaiono nell’organico pure dei fiati. Dopo un intenso lavoro, nel 2002, incidono “Cinque”, prima uscita per l’etichetta statunitense Cuneiform Records: si tratta di un album più tradizionalmente rock, considerato da molta critica il miglior lavoro della band. Prosegue intanto l’attività concertistica e nel 2008 esce, sempre per la Cuneiform Records il nuovo lavoro, “Imparis”, che comprende un cd di brani in studio e live e un dvd registrato dal vivo durante un concerto a Parigi. Nel 2008 il tastierista Fabrizio Puglisi ha lasciato il gruppo per dedicarsi ad altri progetti. Nel 2010 rientra il vecchio ed originale tastierista Luigi Ricciardiello, ma il gruppo subisce una battuta d’arresto dovuta a vicissitudini di carattere personale fra cui la temporanea dipartita di Alberto Piras che resta fuori dalla band per quasi tre anni. Durante il 2013 Piras torna però in forza al gruppo. Nei due anni successivi compongono e registrano brani per il nuovo album in uscita per Aprile 2016 sempre per la Cuneiform e che si intitola “Devoto”. Attualmente sono impegnati nell’attività concertistica.
[official info Club Il Giardino]
Photoset by FABIO PASQUALI

https://www.facebook.com/events/612192288932121
https://www.facebook.com/deusexmachinamusic
https://www.facebook.com/methodica.music