Now Reading
Thundermother + tHE sCAMS & sUPERCHARGER @ Officina degli Angeli (Negrar VR 13-9-2015)

Thundermother + tHE sCAMS & sUPERCHARGER @ Officina degli Angeli (Negrar VR 13-9-2015)

Una serata totalmente Rock quella di Domenica 13 settembre, che ha visto avvicendarsi sul palco dell’Officina degli Angeli Music Live Club di Negrar (VR) tre gruppi scandinavi con l’adrenalina a mille: The Scams, Supercharger e le headliners Thundermother.

Il primo gruppo, The Scams, band attiva dal 2013 capitanata da Daniel Kvist, apre le danze alle 21:30 circa con una grinta incredibile e forte di un suono riconducibile a AC/DC e Airbourne (la formazione a 4 con cantante chitarrista ricorda molto quest’ultimo gruppo), ma non per questo scontato. I pezzi,  come “I’m not alone (Got Rock’n’Roll)” o “Get up and move along” risultano scorrevoli e piacevoli. Attualmente la band sta lavorando per il loro prossimo album, sicuramente da tenere d’occhio.

Setlist:
Bombs Away
Beaten Back to Life
Heavy Load
Get up and move along
Noise Booze
Thrill is on
Pour me one more
I’m not alone
Die tonight
Fuck like a priest
Killer machine
 
Subito dopo subentrano con prepotenza i Supercharger, una band attiva dal 2007 che mostra un curriculum da non sottovalutare e può vantare premi come l’High Voltage Award per il Best Rock Album del 2015; la band si presenta sul palco con dei pezzi molto validi e con sonorità southern come “Supercharged” o “Suzi The Uzi“, ottima la presenza scenica soprattutto del cantante tedesco Linc Van Johnson che non risparmia le corde vocali, con lui non ce n’è per nessuno.
 
Setlist:
Suzi The Uzi
Rise and Fall
Supercharged
Are you Santisfied
Like a Pitbull
Hungover in Hamburg
Rulers of the Day
Five Hour of Nothing
 Blood Red Lips
Hell Motel

In pochi minuti viene effettuato il cambio palco e le tanto attese Thundermother fanno il loro ingresso con una grinta trionfante; il pubblico si fa sempre più fitto ed esaltato urlando ed applaudendo le cinque ragazze. Cominciano con un pezzo di due minuti e mezzo carico di adrenalina “Deal with the devil” per poi catapultarsi in un pezzo ancora più aggressivo ”FFWF”, tutti pezzi del loro ultimo album “Road Fever” di quest’anno. Impossibile non menzionare la chitarrista ritmica Giorgia Carter, Veronese, che mostra un carisma e una voglia di suonare invidiabili e, chiaramente, la sua emozione di tornare a suonare su uno dei palchi di casa con la sua “nuova famiglia di ragazze scatenate”, come dice lei, suscitando un’ovazione da parte del pubblico:
“Questa per me è una grande emozione: essere di nuovo a casa e suonare con loro! Per me queste ragazze sono la mia nuova famiglia e grazie a loro ho realizzato il mio sogno, abbiamo scritto una canzone per questo  si chiama Rock’n’Roll Sisterhood!”.
Le ragazze proseguono la serata mantenendo una carica costante e una presenza scenica da invidiare, soprattutto per il carisma della frontwoman Clare Cunningham, le cui movenze da cowgirl sembravano arrivare direttamente dal film “le Ragazze del Coyote Ugly“.  Non male come esibizione, non posso che consigiarvi di ascoltare il loro ultimo lavoro!

Setlist:
Deal with the devil
FFWF
Cheers
Enemy
It’s just a tease
Rock’n’Roll Sisterhood
Give me some lights
Deranged
Thunderous
Rock’n’Roll Disaster
Shoot to kill
Saturday

Live report & photoset by FABIO PASQUALI
https://www.facebook.com/thundermother?sk=app_123966167614127