fbpx
Now Reading
THE KOLORS “Ok Live tour 2016” – Live @ Vox Club, Nonantola (MO) 13-5-20 …

THE KOLORS “Ok Live tour 2016” – Live @ Vox Club, Nonantola (MO) 13-5-20 …

Probabilmente molti di voi li hanno sentiti e conosciuti grazie ad un famoso talent show italiano. In realtà la loro storia è precedente, si formano a Napoli nel 2010 e fanno gavetta tra i locali milanesi diventando la resident band di locali conosciuti come “Le Scimmie”. Parliamo dei Kolors, trio napoletano composto da Antonio “Stash” Fiordispino (voce e chitarra), Alex Fiordispino (batteria e percussioni) e Daniele Mona (sintetizzatore e percussioni).
 
Siamo al VOX di Nonantola, locale conosciuto per bei concerti, qui ho visto gruppi come Blur, Queen of the Stona Age ed altri famosi.  Questa è la data zero, giusto per chiarire, è una sorta di prova generale prima dei concerti veri e propri, vengono fatte per calibrare i tempi capire se la scaletta è gradita al pubblico e avere un feedback, pensate che la scaletta al mixer è arrivata pochi minuti prima dell’inizio del concerto. Pubblico “vario”, si va dalla bambina di otto anni accompagnata dal genitore (seduto in disparte in attesa della fine del concerto) fino alla combriccola di over trenta decise a scatenarsi, nel mezzo troviamo ragazzi e ragazze di varie età che ballano e cantano i loro pezzi assolutamente tutti conosciuti.  Alle 21:30 esatte, si abbassano le luci e una voce fuori campo dice… “Si avverte il pubblico che lo spettacolo prevede l’uso di luci stroboscopiche”, si spegne tutto e un boato del pubblico dà il via.
Parte la “Carmine Burana” di sottofondo, nel wall dietro al palco c’è la faccia di Stash che fa il conto alla rovescia e comincia una base di batterie, tra acustica ed elettriche, che scandiscono il tempo, entra Stash con in mano un basso, il pubblico impazzisce e si parte con “Ok” il primo singolo della band presente anche nell’album Out (Special Edition).
 
Lo stile è pop-funky, viene data molta importanza alle percussioni, le canzoni si scostano poco da questo stile mantenendo una linea guida per il live. I Kolors sul palco sono a loro agio, specialmente Stash, si muove bene, hanno padronanza e controllo sia della scena che del pubblico che li segue e li supporta ad ogni pezzo. L’interazione con il pubblico avviene molto di frequente tra una canzone e l’altra, con semplici saluti o con racconti e ricordi di quando nel 2010/2011 suonavano quei pezzi nei “localini” di Milano. Dal punto di vista musicale, tutti i pezzi hanno basi ritmiche e di supporto, batteria e chitarra sono gli unici strumenti da live presenti sul palco, Stash ha buone doti vocali ma la sua voce si sente che passa attraverso diversi effetti, cori, eco, ecc. prima di arrivare all’orecchio del pubblico.
Questo al pubblico poco importa, sono lì non per la qualità della musica live o per le caratteristiche musicali dei componenti, “Me minus you” viene infatti fatta con Stash solo sul palco e accompagnato da una base di piano e tastiere, ma ripeto, il pubblico non è lì per la performance musicale in sé ma per loro, anche questo è concerto.  Una totale di diciannove pezzi per la durata complessiva di un’ora e quaranta, due pause di qualche minuto, giusto per un cambio d’abito.  Ci tengono a dire che il loro tour “vero” inizierà nel 2017.
 
Durante tutto il concerto, il pubblico è stato molto partecipe, prima di “Great Escape” hanno intonato “Sei bellissima/o” dedicato a Stash, con “Realize” Stash è sceso dal palco , le fan delle prime file con i loro smartphone sono impazzite, ogni volta che Stash ha avuto necessità di bere, ha aperto una nuova bottiglietta di acqua e finito il sorso la regalava al pubblico. Tutte pazze per lui.  Chiude il concerto “Everytime”, il tormentone del momento, il pubblico sempre pronto a saltare e ballare, mentre i giovanissimi, data l’ora tarda, crollano tra le braccia dei genitori. Una marea di saluti fatta da Stash verso lo staff e i collaboratori e un saluto dedicato al loro pubblico che considerano la loro benzina.
In sottofondo partono i Beatles con “All you need is love”. Buona notte.

ROBERTO BECCARI
Photoset by NINO SAETTI

Credits: si ringrazia Studio’s Online per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.

Title tracks:

  1. Ok
  2. New french
  3. Love
  4. Twisting
  5. Great Escape
  6. No more
  7. My queen
  8. Light on
  9. I’m sorry
  10. Yeah yeah yeah
  11. Realize
  12. Me minus me
  13. —- pausa
  14. Keep on smiling
  15. Why
  16. Why dont’t you love me?
  17. Justice
  18. I don’t give a funk
  19. —- pausa
  20. It’s up to you (con un intro di “Diamonds” di Sia, prima volta che l’ha fatta live)
  21. Everytime

 
The Kolors:

  • Antonio “Stash” (voce e chitarra)
  • Alex (batteria e percussioni)
  • Daniele (sintetizzatore e percussioni)

 
http://www.thekolors.com
https://www.facebook.com/thekolorsofficial
https://twitter.com/thekolors
https://www.youtube.com/user/TheKOLORSmusic
https://instagram.com/thekolors_stash
https://plus.google.com/+TheKOLORSmusic

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.