Now Reading
STU HAMM, Greg Howe, Zoltan Csorcz & Dolcetti – Live @ Planet Live Club, Roma 21-10-2016

STU HAMM, Greg Howe, Zoltan Csorcz & Dolcetti – Live @ Planet Live Club, Roma 21-10-2016

Ci troviamo al Planet Live Club di Roma e assistiamo a una delle tappe del tour, di Stu Hamm, una delle leggende del basso a livello mondiale. Avendo suonato con Jo Satriani, Steve Vai e tanti altri, è apprezzato per la tecnica, il virtuosismo e anche la grande maestria sul palco. Per questo tour sul palco con lui: Greg Howe sublime chitarrista del panorama mondiale che, tra i tanti, ha suonato anche con Michael Jackson; alla batteria, invece, troviamo il bravissimo Zoltàn Csorsz della band svedese The Flower King gruppo di progressive rock. Insomma le premesse ci sono tutte per una serata da ricordare…

Stu Hamm ha presentato il suo ultimo album The Book of Lies, pubblicato nel 2015 e altri brani del suo vasto repertorio, ha deliziato i fan in quasi due ore di concerto, in cui si sono alternati pezzi sia di Hamm che di Howe e varie jam session che il pubblico ha gradito e ha applaudito a lungo. Per tutta la durata del tour, ad aprire i concerti troviamo Jeff Aug una garanzia della chitarra acustica, conosciuto anche perché nel Guinness dei primati grazie ad aver fatto il maggior numero di concerti suonati in più nazioni in 24 ore, pensate: nove concerti in nove Paesi! Il pubblico è rimasto colpito anche dalla sua bravura.

Pubblico caloroso anche per i nostri Gianni Rojatti ed Erik Tulissio conosciuti come Dolcetti, duo di chitarra/batteria che trasversalmente sposano diversi generi musicali: dal rock al dubstep, dal reggae all’elettronica. Complimenti anche a loro! Hamm, Howe e Csorsz come abili incantatori di serpenti hanno catturato il pubblico che ha assistito completamente rapito, il “trio dei virtuosismi” ha ringraziato, concesso bis, interagito con i fan, che, hanno lasciato il locale soddisfatti di una performance precisa ma duttile, completa e oltre le aspettative. 

MONICA ATZEI
Photoset by ANDREA STEVOLI
 
Credits: si ringrazia l’Ufficio Stampa Guido Bellachioma ed il Planet Live Club per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.