Now Reading
ROMA PROG DAYS – KINGCROW+VOTUM+VITRIOL+ANDROMACA – Live @ Traffic Live Club Roma 11-3-2016

ROMA PROG DAYS – KINGCROW+VOTUM+VITRIOL+ANDROMACA – Live @ Traffic Live Club Roma 11-3-2016

Due giorni di prog metal a Roma, il Roma Prog Days, organizzato da Erocks Production, ha visto esibirsi al Traffic Live Club una serie di band sia italiane che straniere e precisamente dalla Polonia e dalla Norvegia. Il compito di aprire la prima serata del Roma Prog Days, spetta agli Andromaca, giovane band romana che ha purtroppo dovuto fare i conti con problemi tecnici e con una manciata di persone sotto il palco. Hanno comunque cercato di dare il loro meglio anche se con mille problemi e il loro particolare sound, completamente strumentale, è risultato molto professionale, anche se durante i tre brani presentati, hanno dovuto fare del tutto per cercare di salvare la serata. Il risultato è stato ottimo, perché nei soli tre brani, “Kommos”, “Busy Doing Nothing/Anamnesis” e “Indra’s Alarm”, hanno dimostrato tutta la loro potenzialità e sicuramente in futuro riusciranno a far parlare ancora di loro. Un breve cambio di palco ed è la volta dei Vitriol, band di Bologna che ha continuato a scaldare la serata con il loro metal progressive, suonato con grande tecnica e nel frattempo il Traffic inizia a riempirsi. La chitarra di Fausto De Bellis crea riff serrati ed ottimi solos, ottima anche la voce di Gabriele Gozzi. “Behind The Electric Veil”, è un ottimo brano molto melodico, ma anche ricco di contaminazioni più aggressive e “Endless Spiral” mette in rialto le qualità della band. Ancora due ottimi brani, “Butterflies” e “Three Times”, progressive metal molto articolato e d’impatto. I Vitriol salutano un pubblico molto attento e caloroso e lasciano spazio alla prima band non tricolore del festival. Dopo un altro breve cambio di palco è la volta dei polacchi Votum, ottima band che cerca di uscire un pò dal solito prog metal, puntando molto anche su giochi di luce, teatralità, ma la musica non manca e sotto il palco si radunano anche molti ragazzi tedeschi, che a quanto pare li hanno seguiti in tutto il loro tour europeo. Dopo un intro molto dark, entra la band, alcuni con il cappuccio in testa per rendere il tutto ancora più magnetico e parte subito il loro sound particolare, tra metal, progressive e tentazioni dark e brani come “Satellite”, mettono ancora di più in risalto la loro voglia di dire un  qualcosa di diverso in un panorama musicale oggi oramai molto saturo.
 
I Votum hanno un atteggiamento un po’ freddo con il pubblico, che gradisce ugualmente, ma il cantante cerca un primo contatto, salutando tutti dicendo che è la loro prima volta a Roma e presenta “Prometheus”, splendido brano molto oscuro e melodico, con una performance vocale da parte di Bartosz Sobieraj che diventa anche teatrale. I Votum sono una band molto originale, ma peccano negli assoli di chitarra, quasi inesistenti, solo in alcuni momenti. La band prosegue eseguendo altri brano estratti dal loro ultimissimo “Ktonik” ed altri dai loro precedenti lavori e “Satellite” è sicuramente uno dei loro migliori. Il locale si è riempito per accogliere i nostri Kingcrow, che tornano a Roma per presentare “Eidos”, il loro ultimo lavoro. I Kingcrow sono in veste di headliner e riescono a dar vita ad un ottimo concerto, molto professionale e energico. I Kingcrow hanno un’esperienza ventennale alle spalle, anche se il loro primo album, “Something Unknown” è del 2001. La band nel corso degli anni è molto cresciuta fino ad arrivare a creare ottimi lavori come “In Crescendo” del 2013 e “Eidos”, dello scorso anno, due album che decretano la grande abilità della band di Anguillara di saper creare un sound molto personale e fantasioso. Tutto è pronto per i Kingcrow, che dopo un breve intro riescono a catturare subito un pubblico numerose con “The Drowning Line”. Molti sono i brani estratti da “Eidos”, che hanno una grande carica anche dal vivo. A seguire brani come “Right Before” e “The Moth”, dove band e pubblico entrano subito in sintonia grazie al portentoso lavoro della sezione ritmica di Tundra Cafolla e di Francesco D’Errico, rispettivamente batteria e basso. Si prosegue con delle versioni perfette di “At The Same Place” e di “The Deeper Divide” ed anche il sofisticato lavoro chitarristico di Diego Cafolla e di Invan Nastasi, emerge sempre di più, così come le parti vocali di Diego Marchesi e quelle tastieristiche di Cristian Della Polla. Letteralmente splendida è “If Only”, dalle melodie e atmosfere cullanti. Si va verso il finale del concerto con “Fading Out Part IV”, con “Morning Rain” e “In Crescendo”. I Kingcrow si confermano una band sempre in crescita sia in studio che i sede live. La prima serata si conclude in maniera molto positiva, l’affluenza di pubblico è cresciuta nel corso delle esibizioni, ma non finisce qui, perché i De La Muerte, i Divided Multitude ed i Circus Maximus, chiuderanno il giorno dopo questo interessantissimo festival.
 
FABIO LOFFREDO 

Credits:
 Si ringrazia la Erocks Production e il Traffic Live Club  per la perfetta organizzazione e la sempre splendida disponibilità.
 
 
ANDROMACA
​Setlist:

  1. Kommos
  2. Busy Doing Nothing/Anamnesis
  3. Indra’s Alarm

 
Members:
Lorenzo Vitali: Chitarra
Leonardo Luberti: Chitarra
Giorgio Figà Talamanca: Basso
Corrado Mazzaglia: Batteria
Giangiacomo Gallo: Sequenser e campionatore
 
 
VITRIOL
Setlist:

  1. Behind The Electric Veil
  2. Endless Spiral
  3. Butterflies
  4. Three Times

 
Members:
Francesco Lombardo: Basso
Michele Panepinto: Batteria
Fausto De Bellis: Chitarra
Gabriele Gozzi: Voce
 
 
VOTUM
Members:
Bartosz Sobieraj: Voce e chitarra acustica
Piotr Lniany: Chitarra
Adam Kaczmarek: Chitarra
Zbigniew Szatkowski: Tastiere
Bartek Turkowski: Basso
Adam Lukaszek: Batteria
 
 
KINGCROW
Setlist:

  1. Intro
  2. The Drowning Line
  3. Right Before
  4. The Moth
  5. At The Same Pace
  6. The Deeper Divide
  7. If Only
  8. This Ain’t Another Love Song
  9. Fading Out Part IV
  10. Morning Rain
  11. In Crescendo

 
Members:
Diego Marchesi: Voce e cori
Diego Cafolla: Chitarra e cori
Ivan Nastasi: Chitarra e cori
Tundra Cafolla: Batteria e percussioni
Cristian Della Polla: Tastiere e synths
Francesco D’Errico: Basso
 
https://www.facebook.com/AndromacaRoma/
https://www.facebook.com/insidevitriol/
http://www.votumband.pl
https://www.facebook.com/Votumpage
http://www.kingcrow.it
https://www.facebook.com/Kingcrowband/
http://trafficlive.org
https://www.facebook.com/traffic.live
https://www.facebook.com/erocksproduction
http://www.erocksproduction.com
http://nosunmusic.com
https://www.facebook.com/nosunmusicagency/