Now Reading
NICK MASON’S SAUCERFUL OF SECRETS “The Heartbeat Of Pink Floyd” – Live @ Auditorium Pa …

NICK MASON’S SAUCERFUL OF SECRETS “The Heartbeat Of Pink Floyd” – Live @ Auditorium Pa …

nick mason orizzontale 1565555803
In una calda serata dell’estate romana, la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, il moderno tempio ed arena musicale di Roma, ha prestato il suo palco nell’ambito del Rock in Roma ad una leggenda del rock: Nick Mason, cofondatore e percussionista dei Pink Floyd, affiancato dal suo nuovo gruppo “Nick Mason’s Saucerful Of Secrets”.
 
La nuova formazione è nata nel 2018 dalla partecipazione di Mason con Lee Harris alla chitarra, Gary Kemp degli Spandau Ballet a voce/chitarra, Guy Pratt (il suo storico collaboratore) a voce/basso, e Dom Beken alle tastiere.
 
Noto come uno dei co-fondatore dei Pink Floyd insieme al chitarrista Syd Barrett, il bassista Roger Waters e il tastierista Richard Wright, è l’unico sempre presente nei lavori dei Pink Floyd, e nel costante intento di mantenere l’originalità della band.
 
Il suo nuovo progetto non vuole essere un tributo al passato o una dedica all’amico scomparso Syd Barrett, ma piuttosto riportare ai giorni nostri la scintilla dell’idea psichedelica che ha dato origine ai Pink Floyd, un po’ affievolita dopo l’uscita di scena di Barret. Come egli stesso afferma al folto pubblico accorso, questa “è la sua serata ed il suo show”, a rimarcare la sua identità artistica e il suo personale percorso di sperimentazione ancora vivo e vitale.
 
Anche il nome del gruppo, non a caso, è scelto dal titolo del secondo lavoro dei Pink per riprenderne lo spirito originale e visionario. E proprio con questo spirito, il concerto si apre con l’aggressiva Interstellar overdrive tra luci dirompenti ed effetti sonori. Mason, dietro i suoi piatti e contornato da un gigantesco Gong che gli fa da sfondo, dirige il suo gruppo.
Si passa da Astronomy domine a Lucifer sam, a definire un trittico di pezzi di “Rock psichedelico puro”.
La Cavea, gremita di gente, è invasa dai suoni astronomici e le sale “casse armoniche” a liuto sospeso dell’Auditorium sembrano essere parte integrante della scenografia, come creature oniriche e incombenti. Il pubblico ha un’età variegata che copre almeno tre generazioni: la più “vecchia”, che ha vissuto sulla propria pelle la nascita di quel sound; l’intermedia, che  quei dischi di vinile li hanno trovati nella collezione dei genitori; ed infine i ragazzi dei nostri tempi che di quella musica conoscono poco, solo qualche vago ricordo forse del nome della band, ma curiosi di riscoprire un po’ di passato e che si lasciano trasportare dal suono dirompente. E d’improvviso non c’è più età nella Cavea e se si chiudono gli occhi è facile tornare ipoteticamente nell’anfiteatro di Pompei negli anni 70.
 
Il concerto va avanti con poco spazio alle chiacchiere a beneficio del suono delle chitarre acustiche sul palco per un medley che parte con If, per passare ad Atom heart mother e chiudere il giro tornando su If, The Nile song, Green is the colour, Let there be more light, Childhood’s end, Set the controls for the heart of the sun, See Emily play, Bike, One of these days sono i brani che si succedono tra effetti speciali e immagini dei giovani Pink Floyd proiettate in un oblò  come una finestra sul passato spiata dal futuro.
 
Il bis per la chiusura è doveroso per concedersi da un pubblico così attento e partecipe. A saucerful of secrets  Point me at the sky sono i due ultimi brani per chiudere con i saluti della band tra applausi e incitamenti a continuare.

IVAN WALTER D’AMICO

Credits: si ringrazia Daniele Mignardi Promopress Agency e The-Base per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.

Setlist:
01. Interstellar Overdrive
02. Astronomy Domine
03. Lucifer Sam
04. Fearless
05. Obscured By Clouds
06. When You’re In
07. Remember A Day
08. Arnold Layne
09. Vegetable Man
10. If / Atom Heart Mother / If
11. The Nile Song
12. Green Is The Colour
13. Let There Be More Light
14. Childhood’s End
15. Set The Controls For The Heart Of The Sun
16. See Emily Play
17. Bike
18. One Of These Days

Encore:
19.A Saucerful Of Secrets
20. Point Me At The Sky

https://www.facebook.com/NickMasonDrums/
https://twitter.com/nickmasondrums
​ 
Band:
Nick Mason – batteria
Lee Harris chitarra
Gary Kemp voce e chitarra
Guy Pratt voce e basso
Dom Beken tastiere

—