fbpx
Now Reading
MIKA “Revelation Tour” Unipol Arena BOLOGNA

MIKA “Revelation Tour” Unipol Arena BOLOGNA

228A0300

Serata delle grandi occasioni a Bologna con MIKA e il suo REVELATION TOUR : una festa e un tripudio di emozioni e di colori!
Alle 20.30 apre il live il cantautore romano Wrongonyou, lui e la sua chitarra, lui e le sue canzoni in italiano ed inglese di genere folk e ambient, ascoltiamo estratti dall’album Milano Parla Piano ultima sua fatica, scherza e intrattiene il pubblico con battute. Una scoperta…

Alle 21.30 le luci iniziano a roteare, i colori impazziscono, i musicisti salgono sul palco e in sottofondo sentiamo la sua voce che descrive la Genesi, il Big Bang, la Creazione, la Vita… La sua Vita, quella di Michael Holbrook. Ed ecco Mika, come catapultato sul palco, che parla del suo Big Bang, dei suoi genitori e quindi della sua creazione, dell’Amore, dei colori e questo sarà il filo conduttore del live: i colori abbinati alle emozioni e alle sue canzoni.
Si inizia con il Giallo, per lui colore dell’Amore, del Sole e della Vita e partono le note di Ice Cream, sin dall’inizio non si risparmia, balla, parla col pubblico nel suo italiano praticamente perfetto. Poi il Verde, per lui il colore della Gelosia e i suoi racconti, i suoi trascorsi e il suo presente: ed è la volta  di Dear Jealousy e Relax, Take It Easy. E’ la volta del Rosa, lo descrive come il colore del Desiderio e dell’Ardore si scatena e fa scatenare il pubblico sulle note di Origin Of Love, Platform Ballerinas e Big Girl (You Are Beautiful) quest’ultimo un vero e proprio “inno” cantato e ballato da tutti, infatti lui scende tra il pubblico e balla con i fan: “Bologna abbiamo mangiato insieme, abbiamo cantato insieme… Ma non abbiamo mai ballato!!” e tutti si scatenano.
Ora il Viola, il colore dello Sconosciuto, della Paura ma un colore anche dell’ Intimo, ascoltiamo Tiny Love su un pianoforte sopraelevato, Underwater dove le tante lucine colorate del pubblico lo illuminano, Domani (versione italiana di Tomorrow, ultimo suo grande successo dall’album My Name Is Michael Holbrook)… Si abbassano le luci, parla ancora di Bologna, di quanto in questo anno sia stato spesso qui, per ben 27 volte, mentre sua madre non stava tanto bene e a lei dedica il brano in francese Elle Me Dit.
Bologna di cui giorni fa aveva parlato in un piccolo video in cui  invitava i fan al concerto e in cui ricordava che il primo tour in Italia oltre dieci anni fa lo iniziò proprio in questa città.
C’è spazio anche per Stardust, Lollipop, Popular Song, Good Guys, Happy Ending da brividi perchè chiede assoluto silenzio e canta senza il microfono così da far sentire la sua voce al naturale, la standing ovation è tutta sua.
E arriva il Rosso suadente di Love Today e il succoso Arancione di We Are Golden.
Saluta ma non è ancora finita perchè manca il colore più importante il Bianco che genera tutti gli altri Colori e le Emozioni ed ecco Grace Kelly, suo primo grande successo e ancora Tiny Love e Stay High e una valanga di palloncini si riversano sul pubblico.

Una festa per lui e per tutti, una festa di colori, emozioni e canzoni e dove l’Amore è il valore più importante.

Monica Atzei

Photoset by Nino Saetti

Credits: si ringrazia Barley Arts e Unipol Arena per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.

SETLIST:
Ice Cream
Dear Jealousy
Relax, TakeIt Easy
Origin of Love
Platform Ballerinas
Big Girl (You Are Beautiful)
Tiny Love
Underwater
Paloma
Domani (Tomorrow)
Elle Me Dit
Stardust
Lollipop
Good Guys
Happy Ending
Love Today
We Are Golden
Grace Kelly
Stay High/Tiny Love (Reprise)

Casalecchio 680x680
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.