Now Reading
MANU CHAO – LA VENTURA, Italian tour Direction SUD! @  Catania, Lido Azzurro, 23-7-2015

MANU CHAO – LA VENTURA, Italian tour Direction SUD! @  Catania, Lido Azzurro, 23-7-2015

Una spiaggia, il mare, un vulcano, un caldo incredibile…vi presento Manu Chao a CataniaA preparare il momento atteso diversi artisti, I Percussonici. Ciauda, Onorata Società e Picciotto, tutti interessanti e molto impegnati sulle tematiche sociali, con suoni ben radicati alla tradizione siciliana tra marranzani, tamburi, tamburelli e tarantelle rappate. Da approfondire l’ascolto di tutti quanti e da tenere d’occhio Ipercussonici con la cantante Alice Ferrara.

Manu Chao, sempre uguale nel look, è invece sempre originale nell’arrangiamento dei suoi brani dal vivo. Al Lido Azzurro di Catania, sin dall’apertura crea un’ambientazione  “easy and freak on the beach”, che fa restare oltre 5 mila persone in costume e piedi scalzi in totale armonia tra loro per oltre tre ore. Molti e lunghi i momenti emozionanti in cui la musica è un tutt’uno con la gente, e con le problematiche sociali locali:  nomina in Clandestino  Lampedusa, canta  il ritornello Que hora son mi corazon di Me gustas tu  mimando col microfono battuto sul petto il battito cardiaco commuovendo tutta la platea che lo segue per circa 6 minuti interi con il battito delle mani, saluta la bandiera dell’Argentina e dedica Me cago en el amor, ringrazia la Sicilia copiosamente, abbraccia la bandiera NO MUOS e la espone sul palco, accanto a quella STOP NAZI presente da inizio serata sulla batteria.

Dopo la prima ora si dà una sferzata elettronica con King Kong Five che fa ballare proprio tutti, persino i numerosi bambini presenti. Manu ripropone il repertorio dei Mano Negra, passando da “Patchanka”  per arrivare fino a “Casa Babylon”. Trascorse le prime due ore annuncia “Finitooo! Grazie Siciliaaa” ma, guarda tutti sorridendo e, senza mai togliere i polpastrelli dalle corde, scoppia in una risata e immediatamente dopo riattacca con Mentirae prosegue senza sosta, coinvolgendo nella sua allegria tutti quanti … persino me che ho abbandonato il pit e le macchine fotografiche per tuffarmi in un pogo allegro.

In merito alla band segnaliamo anche presenze nazionali: i due fiati salentini Gabriele Blandini e Gianluca Ria che, oltre ad essere ottimi musicisti mostrano eccellenti doti di intrattenimento e un’attitudine al palco quando cantano un brano folkloristico. Ed il batterista col gesso non disdegna un saluto finale ballando sulle stampelle. A fare da sfondo le proiezioni dei disegni di Manu Chao sui temi sociali, resi brillanti dai colori accesi molto accattivanti.

Coinvolgente, allegra, di poche parole, l’intera band offre una prestazione musicale e fisica davvero straordinaria! Da rivedere ad libitum.

FLORINDA CALI’
Live report & photos