Now Reading
HOME FESTIVAL 2016 – Live @ Zona Dogana, Treviso 31/8 – 1/2/3/4-9-2016

HOME FESTIVAL 2016 – Live @ Zona Dogana, Treviso 31/8 – 1/2/3/4-9-2016

Dal 31 Agosto al 4 settembre con l’Home Festival:  Arte e letteratura, buskers, danza e spettacoli circensi, performance artistiche, mostre, conferenze aperte e grandi e piccoli, oltre a un’area grandissima con venditori di ogni genere, ristoranti, paninari ed un wine bar.

Questi i numeri dei presenti nelle passate edizioni: 27.000 nel 2010, 55.000 nel 2011, 85.000 nel 2012, 107.000 nel 2013 (ultimo anno nel quale il festival è stato gratuito), 70.000 nel 2014 (ingresso 5 euro), 80.000 nel 2015 (ingresso 15 euro).

Mercoledì 31 agosto:
Si apre con una giornata ad ingresso gratuito, grazie alla partnership con Aperol Spritz, Sul palco Herman Medrano & the Groovy Monkeys, Catarrhal Noise, Airway, Derozer, Furiology, Lane e Davide Rossato. La musica nostra prende spicco sul palco.

Giovedì 1 settembre:
L’apertura ufficiale, altra giornata esplosiva, con ottime performances degli Editors, i Ministri, i Cani, i belgi 2 Many Djs, Selton, Dardust, Yakamoto Kotzuga, Vettori e Jaselli.

Venerdì 2 settembre:
Ottima performance della reggae band Alborosie & The Shengen Clan, e dei Prodigy ai quali sembra che gli anni non abbiano tolto un minimo di energia, Il Teatro degli Orrori, Après La Classe, i Rumatera, i,Dub Fx,ed i Pendolum, . 
Sabato 3 settembre:
Una giornata che ricorda molto il video degli Aerosmith “Walk this way” dove da un lato gli Eagles of Death Metal, While She Sleeps, Enter Shitaki e dall’altro Fred de Palma, Fabri Fibra, Salmo, Gemitaiz, Martix Garrix. Poi John See a Day, Jauz, Bruno Belissimo, Zagreb, Iosonouncane, Machweo.

Domenica 4 settembre:
Gran finale con Max Gazzè, Vinicio Capossela, i 2Cellos, i Dubioza Kolektiv Frankie Hi-nrg, Benji&Fede, Coez, i Landlord,gli Espana Circo Este, i Be Forest, Ghali, i Rio Izi, i Funkasin Street Band e Christian Effe.
 
Giudicare questo Festival è un compito veramente arduo, perché i generi musicali coinvolti sono molto vasti, e anche vero che noi ci occupiamo di rock pertanto possiamo dire che i re incontrastati di questo festival sono stati gli Eagles Of Death Metal, con un Jesse Hughes in forma splendida. Da segnalare altre band come i While She Sleeps, ottima band brittanica metalcore, i Dubioza Kolektiv genere reggae, dub, ska, rock, e gli ormai popolari Editors, sinth-rock band britannica con riferimenti dark new wave.
Come band emergente segnalo i Zagreb, una band trevi-padovana (appuntatevi il nuovo termine), con un genere che indubbiamente ha nell’anima la musica underground italiana, in particolare gruppi come Afterhours, Marlene Kuntz, Verdena.

RODRIGO DONOLATO
Photoset by ANNA PIEROBON
 
Credits: si ringrazia l’Ufficio Stampa Home Festival per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.


http://www.homefestival.eu/it
https://www.facebook.com/HomeFestivalOfficial