Now Reading
ELISA “Diari aperti teatrale tour” – Live @ Teatro EuropAuditorium, Bologna 2-5-2019

ELISA “Diari aperti teatrale tour” – Live @ Teatro EuropAuditorium, Bologna 2-5-2019

Nino.Saetti.Elisa . 1

Correva l’anno 2005 quando arrivai tra i 165.264 spettatori di Campovolo per assistere all’evento di Luciano Ligabue, e con graditissima sorpresa scoprii che ad aprire il live c’era Elisa, per la quale mi sarei recato nella venue anche solo per assistere alla sua esibizione. Già allora era evidente la statura di questa cantante, dedita al rock in inglese, poi invertendo il trend di tanti altri artisti, decise di disinternazionalizzarsi e passare all’italiano e ad un genere più ‘italico’, modulando la sua voce in toni più intimistici e testuali. Scelta che in un paese così poco propenso alla lingua di Albione si è rivelata una scelta vincente, mettendo in mostra tutta la sua eccellenza nella scrittura di testi a tal punto che perfino uno scrittore presuntuoso come me deve riconoscerne la meravigliosa intelligenza e profondità di linguaggio.

E tutto questo si riflette nel tour teatrale, che in questo caso tocca Bologna nella meravigliosa venue del Teatro EuropAuditorium, e le sue diverse anime vengono a galla tra un tripudio di folla adorante che ha realizzato una coreografia dedicata con un muro di cartelli recanti la scritta GRAZIE prima e poi le torce degli smartphone coperte da cartoncini di colore diverso a ricreare un arcobaleno multiforme. Data speciale quella del 2 maggio dove l’eccellente e già ben conosciuto dai nostri lettori, The Leading Guy, non solo apriva il concerto di Elisa suscitando applausi ed unanime consenso con il suo caldo e raffinato folk-rock, ma a mezzanotte usciva il suo nuovo album, Twelve Letters.

Elisa, in vetta all’airplay con il singolo Se piovesse il tuo nome, si avvale della dimensione a misura per presentare il nuovo album, Diari Aperti uscito lo scorso 26 ottobre per Island Records. Undici tracce che sono quadretti di ricordi, la voce incantevole della cantante racconta frammenti del passato con bravura incommensurabile, aggiungendoci una rugginosa Diamonds and rust di Joan Baez. Un set che si divide idealmente in due parti, la prima che tocca le corde del cuore, con Elisa seduta al pianoforte a ritagliare attimi di magnificenza. La seconda esplode l’anima rock della cantante e tutti casa, Elisa domina il palco come una consumata rocker, i suoi brani in inglese spezzano ogni equilibrio, mescolando ritmo e melodia, aggiungendoci l’ambientalismo di Greta Thunberg, interloquendo con il pubblico, scendendo a stringere mani e abbracci. Sulla bellezza di brani quali Luce, Together o gli Ostacoli del cuore, è necessario spendere ulteriori parole? Uno dei più splendidi concerti cui si possa assistere con una infinita gamma di sfaccettature.

MAURIZIO DONINI
Photoset by NINO SAETTI 

Credits: si ringrazia Teatro EuropAuditorium, MN Italia e FeP Group per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.

Setlist:
Come fosse adesso
Promettimi
Anche fragile
Tua per sempre
Eppure sentire (un senso di te)
Heaven Out of Hell
Luce (tramonti a nord est)
Dancing
Quelli che restano
Se piovesse il tuo nome
L’anima vola
Stay
Rainbow
A Prayer
Vivere tutte le vite
Broken / Labyrinth / Cure Me
No Hero
Together
Tutta un’altra storia
Encore:
Gli ostacoli del cuore
A modo tuoBand:
Elisa Toffoli – voce
Andrea RIgonat – chitarra
Matteo Bassi – basso, organo, stick bass,
Gianluca Ballarin – Pianoforte, hammond, tastiere, Fender Rhodes,
Andrea Fontana – batteria, percussioni
Quartetto Archimia:
Serafino Tedesi – violino
Paolo Costanzo – violino
Matteo Del Soldà – viola
Andrea Anzalone – violoncello
Coriste:
Roberta Montanari
Sharlotte Gibson
Jessica Childresshttps://www.elisatoffoli.com
https://www.facebook.com/elisaweb
https://twitter.com/elisatoffoli
https://www.youtube.com/user/elisatoffoli
https://www.instagram.com/elisatoffoli