Now Reading
EDOARDO BENNATO “Pronti a salpare tour 2017” – Live @ Festival delle Ville Vesuviane – …

EDOARDO BENNATO “Pronti a salpare tour 2017” – Live @ Festival delle Ville Vesuviane – …

Una serata di rock al parco sul mare di Villa Favorita di Ercolano, giovedì 6 luglio, con Edoardo Bennato in straordinaria forma per il concerto di apertura per la ventottesima edizione del Festival delle Ville Vesuviane 2017 organizzato dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane. Più di 1500 spettatore per l’unica data in Campania del nuovo tour dell’Artista, che lo porterà in giro per l’Italia per tutta l’estate, e che vede il cantautore e rocker napoletano impegnato nel riproporre, in una chiave decisamente moderna, buona parte del suo repertorio musicale, dalle hit famosissime ai brani del suo ultimo disco “Pronti a salpare”, insieme a musicisti bravissimi come Gennaro Porcelli e Gennaro Scarpato alle chitarre, Roberto Perrone alla batteria e alle percussioni, Raffaele Lopez alle tastiere e Arduino Lopez al basso.

Da tempo sensibile ai temi dell’urbanistica, della tutela del paesaggio e della valorizzazione dei beni culturali, ha trovato nel Parco di Villa Favorita l’ambiente ideale per poter proporre al suo pubblico un concerto di grandissimo valore musicale e scenico.

Dopo lo straordinario sold out di Torino del marzo 2016, Bennato ha deciso, per grande gioia di tutti i fans, di riportare sul palco indoor la sua grinta, la sua poesia, la sua intelligenza, per oltre due ore di canzoni e di grande interazione con il pubblico.

Da 40 anni il cantastorie del rock che con le sue canzoni racconta il mondo attuale fatto di buoni e di cattivi, di sbeffeggiamenti ai potenti, di lotta alle ingiustizie della vita, una su tutte la guerra, e di esortazioni al popolo di ritrovare la forza per poter prendere coscienza di quanto accade nel mondo e lottare affinché si possa cambiare finalmente direzione.

 Il suo concerto è una lezione di vita: tre ore di musica ma anche di parole, tanto care al cantautore sui mali del mondo e su quanto sia necessario e inderogabile prendersi cura dei migranti, dei popoli costretti a subire la tragedia della guerra, e dei tanti Paesi all’Est del mondo in continuo dolore e sofferenza, come appunto la Siria, l’Irak, l’Afghanistan e tanti altri.
Il concerto racconta la sua musica ma anche la sua poesia e lue convinzioni di uomo da sempre impegnato nel sociale ed è l’occasione per presentare il suo nuovo disco, in perfetto stile Bennato: rock d’autore misto ad ironia. Dopo cinque anni di distanza dal suo precedente album di inediti (Le vie del rock sono infinite) ad ottobre scorso ha pubblicato “Pronti a Salpare” prodotto da Brando e pubblicato da Universal.

Il concerto inizia con i successi di sempre “Sono solo canzonette”, “Il Paese dei Balocchi”, “L’isola che non c’è “, “Il Gatto e la Volpe” solo per citarne alcuni, in assolo con la sua inseparabile chitarra, con alle sue spalle, uno sfondo di immagini e di cartoni animati di grandissimo effetto.
Con l’arrivo dei musicisti della sua band, i nuovi brani del disco: “il mio nome è Lucignolo” un brano rock che è stato scritto appositamente per la colonna sonora del musical Burattino senza Fili, “Io vorrei per te” una rock ballad che ripresenta la figura di Peter Pan già raccontata in “Sono solo canzonette”, “La Calunnia è un venticello” dove l’Artista reinterpreta il classico rossiniano tratto da “Il Barbiere di Siviglia”  al quale Bennato ha aggiunto due nuove strofe dedicate ad Enzo Tortora e Mia Martini a dimostrazione di come “la calunnia arriva e può arrivare a distruggere la vita delle persone che ne sono loro malgrado coinvolte” . In “A Napoli 55 è a musica” un talkin’blues in cui Bennato racconta la sua Bagnoli e la sua infanzia fino a voler emigrare a Milano per cercare fortuna nel mondo della discografia, mentre in “Niente da spartire” , un bel rock blues d’accusa, ma sempre in stile ironico, verso i tanti “Finti buoni “ del mondo della politica e non solo, e “Al Gran Ballo della Leopolda” sprezzante ironia sul mondo politico italiano, fino ad arrivare al brano più applaudito “Pronti a salpare” che dà il nome al disco, in cui racconta, senza retorica, l’odissea di chi è pronto a salpare e a scappare dal proprio paese fatto purtroppo solo di guerre, fame o malattie per cercare una vita migliore ma è anche un mettere in guardia  noi che ci riteniamo in salvo da tale “migrazioni” con “e anche noi privilegiati del mondo occidentale … pronti a salpare” per ricordarci che i tempi cambiano , il mondo cambia e anche rapidamente, e potrebbe essere necessario essere pronti a salpare, ad affrontare quello che ci riserverà il futuro.

Dopo diverse richieste di bis, il pubblico numerosissimo sul prato del Parco di Villa Favorita applaude senza fine l’Artista che, seppure superati i settanta anni, ha dimostrato una grinta ed un’energia straordinarie oltre ad una fortissima determinazione a voler far arrivare la “propria voce” oltre la musica stessa.

ANNAMARIA DE CRESCENZO
Photoset by MARIO CATUOGNO (SpectraFoto)

Credits: si ringrazia il Festival delle Ville Vesuviane per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento. 

Il Festival continuerà con i progetti esclusivi di Vinicio Capossela (13 luglio) e Ciccio Merolla (20 luglio), l’elettronica dei Planet Funk (27 luglio) e una serata “Sgt. Pepper’s “con la cover band The Abbey Road (31 luglio).
Informazioni: tel 081 7322134 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13) – info@villevesuviane.net
Biglietteria di Villa Campolieto: (dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 18 – Sabato e Domenica dalle ore 10 alle ore 13)
Biglietteria on line: www.go2.it – www.boxol.it
Info: www.festivalvillevesuviane.it  – http://www.festivalvillevesuviane.it
Facebook: https://www.facebook.com/events/571301686301045
Twitter: https://twitter.com/fvv_official