Now Reading
DISCO DAYS: la fiera della Musica e del disco a Napoli – Live @ Pala Partenope, Napoli 9-10-2016

DISCO DAYS: la fiera della Musica e del disco a Napoli – Live @ Pala Partenope, Napoli 9-10-2016

Per l’intera domenica del 9 ottobre, il teatro Palapartenope di Napoli, è stato teatro della più grande fiera del Sud Italia dedicata al vinile per la XVII Edizione del DISCO DAYS. Più di duemila persone hanno affollato l’ampio spazio dedicato non solo agli stand di cinquanta espositori con più di 100 mila articoli, tra dischi in vinile, cd, locandine e varie chicche per autentici estimatori ed appassionati, la mostra dedicata a Fabrizio de Andrè curata e presentata da Miki Inverno ma anche alla parte dedicata alla musica live che ha visto alternarsi sul palco dei grandi musicisti scelti tra le giovani leve come dei grandi Maestri come Peppe Barra e tanti altri.

Si è iniziato dalle 11 con il blues dei Moonshiners, reduci dal grande successo della loro partecipazione al Campania Blues Festival , ai  Blindur , orgogliosissimi vincitori del premio “Disco Days Giovani” a sostegno del loro intenso impegno nella musica presentandosi come espressione di quella particolare espressione musicale denominata “folk post-rock “e come citato dallo stesso Gigio Rosa, energico e validissimo presentatore della stessa giornata, “esempio di quella musica che ha un piede a Dublino e uno a Rekiavik. Premio meritatissimo in quanto davvero il gruppo ha un sound davvero speciale e coinvolgente e sicuramente sarà solo l’inizio di tantissimi riconoscimenti che il gruppo merita davvero di conseguire.

Ha concluso poi la mattinata Roberta Nasti, validissima cantante napoletana, che, come lei stessa ha dichiarato, dopo la partecipazione a “The Voice of Italy” ha capito ancora di più che la musica è il suo unico mondo e che le ha permesso di confrontarsi con altre realtà musicali, artistiche e umane che le stanno servendo e le serviranno per costruire ancora di più il suo personale cammino artistico.

Ha salutato poi il pubblico presentando il suo nuovo singolo “Non Andare Via “e una bellissima versione di “nobody can be alone” e il suo nuovo progetto, un nuovo Album per il quale sta scegliendo e registrato i brani che ne faranno parte e che sarà pubblicato a breve. Voce meravigliosa, grinta pazzesca la contraddistinguono e sicuramente sentiremo parlare a lungo di lei nei prossimi mesi. Insomma una bellissima scoperta.

Nel pomeriggio, i live sono ripresi con l’esibizione di Annalisa Mazzolari che ha concluso il suo intervento con un emozionante omaggio a Pino Daniele, un apprezzatissimo momento di DJset con grazie alla Partnership con FACENIGHT “Gli Oscar della Notte”, ha visto sul palco i vincitori del premio Dj Old School degli ultimi anni, per una selezione musicale molto apprezzata a cura di  Roberto Biccari, Marco Corvino, JG BROS, Andrea Gambardella.

Un vero e proprio tripudio da parte di tutto il pubblico presente al Palapartenope per l’arrivo sul palco di Peppe Barra, insignito del premio Disco Days per “E Cammina…cammina” prodotto da Marocco Music e distribuito da ICompany.

Oltre a presentare due brani dell’Album applauditissimi dal pubblico, il Maestro, prima di ricevere il premio dalle mani dello stesso Nicola Juppariello, patrono della  manifestazione, ha risposto a diverse domande dello stesso Gigio Rosa, parlando non solo dell’Album (“il titolo è scaramantico, ed è il mio augurio d andare Avanti, superare gli ostacoli con  l’unica arma possibile cosi come consiglio ai miei studenti, che è quella della spade  della cultura”), della necessità di “proteggere la nostra città, amarla, respirarla, imparandone la storia e la cultura anche musicale delle quali è pregna “ e del suo grandissimo desiderio di essere ricordato “non per quello che ho fatto artisticamente ma per essere nu brav’ omm’ cioè per l’eredità di amore che riuscirò a lasciare a tutti quelli che mi avranno amato e seguito in 50 anni di carriera”.

La nuova generazione musicale è stata rappresentata da Francesco Di Bella, ex frontman dei 24 Grana, al Disco Days invece ha presentato Nuova Gianturco, primo disco solista su etichetta La Canzoncella Record. Anche lui applauditissimo, ha raccontato come la sua musica prenda origine dal vissuto della periferia di Napoli, come appunto Gianturco alla quale lui appartiene, e da tutto un particolare fermento artistico che l’ha sempre contraddistinta come Officine 99 dove si è formato e cresciuto come uomo e come artista. I brani presentati hanno un grande appeal musicale e specchio dell’anima così profonda dell’Artista e dell’ambiente che descrive perfettamente al punto tale che il disco sarà sicuramente un grandissimo successo.
Ha concluso poi la serata l’incontro con il sociologo-cantautore Lello Savonardo che ha suonato il nuovo singolo “Il disegno di Manara” e altri suoi brani con la guest star della serata Gennaro Porcelli.

Appuntamento dopo Napoli al mitico Palafiori di Sanremo il 3 e 4 dicembre 2016.
 
Foto di Mario Catuogno by Spectra Foto
Articolo a firma Annamaria De Crescenzo
 
Credits: Si ringrazia oltre alla Juppiter Eventi per la perfetta organizzazione, Giulio Di Donna per gli accrediti concessi.