Now Reading
David Ellefson with Thom Hazaert “David Ellefson Basstory – More Live with Deth Tour”

David Ellefson with Thom Hazaert “David Ellefson Basstory – More Live with Deth Tour”

David Ellefson Alchemica 2019 7744 1

Serata piovosa in quel di Bologna ma questo non fa desistere i fan di David Ellefson, storico bassista dei Megadeth, accorsi all’Alchemica ad assistere al live che sta facendo tappa in alcune città d’Italia dopo Inghilterra e Svizzera, il: “David Ellefson Basstory- More Live with Deth Tour”. Si inizia alle 21.30 circa con i Twisted, band sleaze hard rock abruzzese, i ragazzi caricano le polveri con It’s over Now e già si capisce di che pasta son fatti! Si ispirano a Motley Crue, Alice Cooper, KISS… Ci riportano al sano rock degli anni 80 e hanno tanta energia sul palco, forti anche dei tanti live macinati anche in apertura a band come Skid RowThomas Silver degli Hardcore Superstar e Reckless Love. I cinque ragazzi ci presentano brani dell’album Dancin’ On Chaos e dell’ultima fatica Godspeed del 2018, trascinanti e con una sezione ritmica potente coinvolgono il pubblico in sala per tutto il tempo a loro disposizione. Menzione di lode al drumming  preciso di Shannon Bradley e alla voce potente del cantante  Philip DeVille.

La batteria incalza, il basso freme col suo suono cupo ed ecc Mr. David Ellefson e la band formata per questo tour da lui e dai amici (sì amici e si vede!): Andy Martongelli, Paolo Caridi, Valerio Edward De Rosa e il “gringo locoThomas Lawrence alias Thom Hazaert parte subito con una scarica di adrenalina che subito ci fa capire che sarà una serata da ricordare. Quindici brani in scaletta di puro rock e metal, quindici brani in cui il basso di Ellefson non si smentisce e le asce di Andy Martongelli ed Edward De Rosa si intendono alla perfezione, per non parlare del drumming selvaggio del bravissimo Paolo Caridi  e della performance di Thom Hazaert che interloquisce col pubblico, lo incalza ed è di una simpatia unica.

In un clima di festa, anche per via del compleanno di David a cui vengono più volte cantati gli auguri, ascoltiamo e cantiamo brani del debut album di David rilasciato  a luglio di quest’anno dal titolo Sleeping Giants, brani dei Megadeth e due chicche, Anarchy in the U.K. dei Sex Pistols e The Trooper degli Iron Maiden. Ospiti in A tout le monde la bravissima Federica Lanna degli Sleeping Romance e in The Trooper la voce possente di Fabio Dessì degli Arthemis. Nella parte finale ci si scatena con Anarcky in the U.K., Symphony of Destruction, A tout le Monde, The Trooper, Peace Sells… But Who’s Buying?… Una torta sul palco per omaggiare ancora David, braccia e mani alzate, brani senza tempo che vengono cantati da tutto il pubblico. Un live da ricordare per la tecnica, la precisione, la goliardia della band, l’affinità sul palco e fuori dal palco e l’umiltà di David Ellefson un grande del Metal mondiale che non si è risparmiato.

Monica Atzei

Photoset by Alessandra Merlin

Credits: si ringrazia Alchemica Music Club per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento.

BAND David Ellefson Basstory/ Sleeping Giants

David Ellefson- bass, vocals

Thom Hazaert/Thomas Lawrence- vocals

Andrea Martongelli-guitars

Valerio Edward De Rosa-guitars

Paolo Caridi-drums

SETLIST:
Dawn Patrol
Five Magics
Go to Hell
Vultures
If you Were God
Feel Your Pain
Wake Up Dead
Hammer Comes Down
Liar
Hook in Mouth
Anarchy in the U.K.
Symphony of Destruction
A tout le Monde
The Trooper
Peace Sells…But Who’s Buying?

A  Locandina