Now Reading
Cristina Donà – Live @ ELAV INDIE FESTIVAL 2015 IV ED. (SPAZIO FASE ALZANO Lombardo BG 17-9-2015)

Cristina Donà – Live @ ELAV INDIE FESTIVAL 2015 IV ED. (SPAZIO FASE ALZANO Lombardo BG 17-9-2015)

Non so come ma,  la prima luce che si accende tra le altre, mi svela una figura molto simile ad un Pierpaolo Capovilla al femminile,e così mi confermano anche le prime note intonate sul palco del festival Elav. Cristina Donà ha la grinta dei giorni nostri in un corpo anni 70, un caschetto tutto pepe che inforca una Gibson rosso fuoco facendoti tenere gli occhi incollati proprio li, 
dove le sue dita si incontrano per tenere stretto quel pezzo di plastica.

L’ ex Cartiera Pigna diventato ora SPAZIO FASE, ha impregnato tra le colonne e i muri ciò che lo rende location perfetta per il concerto rock che sto ascoltando. L’aspetto è del tutto underground con pavimentazioni d’asfalto e soffitti laminati, dove la luce dei blinder si incastra, naufragandoci in un mare blu. Al mio fianco chiunque canta senza lasciarsi scappare nemmeno una parola. Così rimango sbalordita da questa donna che fin ora non avevo mai conosciuto. Sento tutto, moltissime influenze, quasi come quando si assapora un vino e man mano si iniziano a distinguere i retrogusti floreali. Colgo le varie amicizie musicale, gli Afterhours, i Bluvertigo, i Subsonica e intuisco i suoi amori e le sue influenze,  Bruce Springsteen, Lucio Battisti, i Beatles. Presenta il suo nuovo disco scritto in collaborazione con Saverio Lanza, parla di amori lontani e vicini di pianeti e di giornate frenetiche. Parla del vero, quello di tutti i giorni.

Il tutto finisce con uno dei sui innumerevoli inchini che durante tutta l’esibizione non sono mai mancati. Simbolo di un’artista non solo brava, ma anche rispettosa e grata alla musica così come al suo fedele pubblico.

Live report & photoset by SARAY GARDEN


Credits: si ringrazia l’Ufficio Stampa Sappilo e l’Elav Festival per la perfetta organizzazione e la gentile disponibilità ed accoglienza.