fbpx
Now Reading
CRISTIANO DE ANDRé – Live @ Auditorium Parco della Musica, Roma 24-6-2016

CRISTIANO DE ANDRé – Live @ Auditorium Parco della Musica, Roma 24-6-2016

Dalla cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, è partito il nuovo tour di Cristiano De André, in memoria del padre Fabrizio, terzo appuntamento con cui il polistrumentista e compositore omaggia il padre a 50 anni dall’uscita del disco “Tutto Fabrizio De Andrè”, il primo della sua ampia discografia. Un appuntamento che Cristiano rinnova ogni cinque/sei anni dopo la trasmissione televisiva organizzata da Fabio Fazio nel 2009 in ricordo di Fabrizio dopo dieci anni dalla sua scomparsa.

Nella notte stellata romana è partito un viaggio meraviglioso fra le canzoni che hanno consegnato alla storia della musica e della letteratura italiana il nome di De André.
La poesia e la musica delle opere del cantautore Fabrizio De Andrè, viene reinterpretata da Cristiano con la sua già provata capacità musicale, riuscendo a trasformare i capolavori del padre, senza mai perdere l’originalità, in una sonorità moderna in chiave rock, pur conservandone la poetica intensa.

Cristiano De Andrè è l’unico e vero erede del patrimonio musicale deandreiano, attingendo dall’immenso repertorio di Fabrizio, il progetto “De Andrè canta De Andrè “ si espande  creando un terzo volume con  ulteriori diciotto brani di grande successo rivisitati e reinterpretati  che si aggiungono a quelli già pubblicati negli album “De André canta De André – Vol. 1” del 2009 e “De André canta De André – Vol. 2” del 2010.
Il concerto inizia con due brani dedicati alla terra vissuta e decantata da Fabrizio  “Megù Megùn”  e“à çìmma”, “Via Del Campo”, per passare ad “Amore che vieni, amore che vai”, “Canzone per l’estate”, “Una storia sbagliata”, “La canzone dell’amore perduto. Con “Il bombarolo” Cristiano ricorda la collaborazione di Fabrizio con il paroliere Gisuseppe Bentivoglio, ma è con la reintepretazione intensa e moderna de “La Guerra di Piero” che Cristiano conquista il pubblico in quasi due ore di concerto intervallato da aneddoti e racconti dei momenti più belli del padre Fabrizio.
Ad accompagnare De Andrè sul palco una band d’eccezione composta da Osvaldo Di Dio alle chitarre, Davide Pezzin basso e contrabbasso e Davide Devito batteria,  con la collaborazione di Max Marcolini per gli arrangiamenti.

A sovrastare la band la scenografia curata da Violetta Carpino, la giovane artista romana apprezzatissima per le opere di street art nel XIV municipio capitolino, con un grande dipinti intitolato“Abbraccio Universale”un esercito di braccia che si rincorrono in un cerchio senza fine. Un’eterna corsa per stringersi, una dolce morsa che avvince in un abbraccio, ancora un virtuale abbraccio tra Cristiano e suo padre, e tra il grande Fabrizio e il pubblico in Cavea.

IVAN WALTER D’AMICO
Photoset by RAFFAELLA MASSARO
 
Credits: