Now Reading
 CARMEN CONSOLI – L’abitudine di Tornare Tour @ PalaFlorio Bari 27-4-2015 BY otr lIVE

 CARMEN CONSOLI – L’abitudine di Tornare Tour @ PalaFlorio Bari 27-4-2015 BY otr lIVE

Lunedì 27 aprile a Bari è stata protagonista indiscussa La Cantantessa Carmen Consoli con il suo “L’abitudine di Tornare Tour”. Un Tour nei palazzetti dove Carmen può esprimere al meglio tutte le sfaccettature della sua musica, ora più pop rock, ora più intima e acustica!.

La scenografia del palco è molto bella, curvilinea, sinuosa, femminile, ricorda i fiori… a me è sembrato un tulipano, simbolo dell’amore perfetto, eterno, incondizionato, come è l’amore della Consoli per la musica e per il suo pubblico. Un tulipano che avvolge e circonda la band anch’essa molto femminile, Luciana Luccini al basso e Fiamma Cardani alla batteria; a completarla Roberto Procaccini alle tastiere, e il compagno di viaggio di lunga data Massimo Roccaforte alla chitarra.

Il concerto inizia a ritmo sostenuto con la nuovissima “La Signora del Quinto Piano”, proseguendo  con “Per Niente Stanca” e “Besame Giuda”. Carmen non parla molto durante i concerti, lo ricorda lei stessa, preferisce far parlare la musica; ma quando apre bocca le sue parole sono pesanti come pietre, ricorda con sarcasmo il “malcostume” del nostro ex Premier dedito più ai festini con  “Belle Ragazze”, che al bene del paese.

Ricorda Peppino Impastato.
Poi non interverrà più se non per ringraziare e presentare la band.

La scaletta procede a ritmi più blandi, infatti Carmen sostituisce la sua Fender Jaguar con una chitarra acustica. A un certo punto scende un telo nero sul palco e rimane da sola, con la sua chitarra a intonare le versioni acustiche di tre dei suoi brani più famosi “Blunotte”, “In Bianco e Nero” e “L’ultimo Bacio”. Carmen Consoli, è una grande artista, non tutti sono capaci di incantare il pubblico di un palazzetto con la sola voce e una chitarra. Ci vuole talento e personalità e lei di queste cose ne ha da vendere.

Una scelta voluta su una canzone particolarmente femminile come “Geisha”, ha visto suonare solo le tre donne sul palco. Sul finale del concerto con “Venere” si torna a ritmiche e sonorità rock e più spinte e anche la voce della Cantantessa diventa più graffiata, urlata, meno dolce e sussurrata. Durante i bis sale sul palco l’amico Luca Madonia, con cui Carmen esegue “Grida” e “L’Alieno” brano di Madonia presentato qualche anno fa a Sanremo con la partecipazione di Franco Battiato.

L’ospite va via e si procede a ritmi alti con i tre brani finali, il pubblico è molto partecipe, balla e canta, applaude ai brani che hanno fatto grande Carmen Consoli, quelli che l’hanno consacrata al grande pubblico “Confusa e felice” e “Amore di plastica. Chiude con la canzone dedicata al figlio Carlo “Questa Piccola Magia”… come magico è stato il concerto. Dolcezza e tanto amore si sono respirati a Bari, Amore, per la musica, per la vita, per le donne.  Carmen ha un animo femminile e racconta di donne e parla alle donne e arriva ai loro cuori!

Il sipario cala e il pubblico se ne va… soddisfatto, con la consapevolezza di aver ascoltato forse l’ultima grande cantante italiana.

AMBRA DELLE GROTTAGLIE

Credits:
Si ringrazia l’Ufficio Stampa di OTR Live per l’invidiabile prontezza, efficienza e cortesia.