Now Reading
BIAGIO ANTONACCI “Dediche e manie tour” – Live @ Mandela Forum, Firenze 15-12-2017

BIAGIO ANTONACCI “Dediche e manie tour” – Live @ Mandela Forum, Firenze 15-12-2017

Dopo le uniche speciali date evento di Milano e Roma (5 sold-out) dello scorso Settembre, Biagio Antonacci è approdato il 15 dicembre al Nelson Mandela Forum di Firenze, con un nuovissimo tour live che lo accompagnerà in giro per tutta Italia per tutto l’inverno e oltre. Un grande live che segna il ritorno sul palco di Biagio Antonacci dopo la pubblicazione del nuovo album di inediti dal titolo “Dediche e Manie”, pubblicato lo scorso 10 novembre, disco che arriva  a più di tre anni di distanza dal successo del multiplatino “L’amore comporta”. 

Il pubblico del Mandela Forum è un pubblico prettamente femminile, si scorgono donne di tutte le età, giovani donne, adolescenti, madri di famiglia, e qualche uomo, sicuramente trascinato dalla compagna a presenziare all’evento.  Antonacci punta subito l’accento sulla condivisione, elemento fondamentale per la buona riuscita di uno show, e difatti lo spettacolo si apre con la frase “Funziona solo se stiamo insieme“, proiettata sul maxi schermo. Il concerto si apre con il manifesto di “Dediche e Manie”, si tratta di “Il migliore”, brano  funky su cui Biagio punta per aprire uno show che durerà per due ore complessive. Prima di attaccare con la seconda canzone della scaletta, Biagio saluta la città di Firenze e tutti i presenti, per poi lasciare posto ai ricordi dei grandi successi riarrangiati in una chiave unica. ” Sappi amore mio”, “Quanto tempo e ancora”, “Noi non ci facciamo compagnia”, cantata per metà in spagnolo e “Insieme Finire”. Dall’ultimo album, Antonacci pesca “Sei nell’aria” e “Fortuna che ci sei”, canzone che sembra essere candidata  a diventare il secondo singolo dopo “In mezzo al mondo”.  Proprio per presentare quest’ultima canzone,il cantautore si slancia con una commovente descrizione.
“Nella vita ci sono persone che sono come degli angeli, essenze generose sempre pronte a dare senza voler nulla in cambio”.

Nel caso di Biagio  gli angeli sono il suo pubblico sempre presente per lui, sempre e ovunque. A metà concerto, Biagio vuole entrare in intimità con  il suo pubblico e regala momenti magici con un fantastico momento acustico composto da 5 brani: “Danza sul mio petto”, “Come se fosse un’isola”, “Prima di tutto”, ” S’incomincia dalla sera”, e la splendida ” Mi fai stare bene”. Canzoni datate, certo, ma il pubblico del Mandela Forum sembra non essersi accorto dello scorrere del tempo e canta le vecchie canzoni di Antonacci con la stessa foga e passione dei  brani più recenti. La scenografia fa la sua parte, poiché per ogni canzone viene scelta una frase significativa che il pubblico può leggere dai maxi schermi.  Segue una parentesi narrativa.  Il cantante evidenzia quanto la diffidenza, non favorisca le relazioni e l’amore, negando perfino un ciao, una delle parole più naturali e di uso comune. Né la diffidenza né la paura ci rendono persone libere.  E proprio in questa circostanza, Antonacci ricorda che tra pochi mesi si celebrerà il centenario della nascita di Mandela, a cui è dedicato il palasport di Firenze. Una  figura esemplare quella di Mandela, il primo presidente nero del Sudafrica, un uomo eroe che ha lottato per i diritti e la libertà di un popolo. Il concerto torna ad essere energico con una carrellata di vecchi e nuovi successi. Antonacci sa parlare d’amore, ma soprattutto lo sa declinare in tutte le sue sfumature, dalla delicatezza e romanticismo puro di ” Iris”, alla fine di un amore di “Ti penso raramente”, all’amore non corrisposto con ” Vorrei amarti anche io” – brano contenuto nell’ultima fatica del cantautore- fino all’invito a non essere timidi, dichiararsi per non reprimere i propri sentimenti di “In mezzo al mondo”.

Antonacci canta, balla, corre sulla pedana, si avvicina alle prime file, prende gli smartphone dei fans e si scatta delle foto. E i fans rispondono al cantante, scatenandosi sulle note passionali di “Pazzo di lei” e alla fantastica “Non vivo più senza te”, brano che qualche estate fa era diventato un vero e proprio tormentone cantato da chiunque nel nostro paese.

Lo show si conclude con “Un bacio lungo come una canzone”, canzone scritta -come dichiarato più volte dallo stesso cantautore- dopo il grande concerto evento di Vasco Rossi al Modena Park. “Ho immaginato una coppia di ragazzi- ha detto- che non si sono mai visti prima di quella sera, con la musica e un sacco di gente intorno, si conoscono e si amano come se non ci fosse un domani. L’ho trovata una poetica bellissima”.

ILENIA PUZONE
Photosetby  DAMIANO GIANGASPERO

Credits: si ringrazia Le Nozze di Figaro per la gentilissima disponibilità e la perfetta organizzazione dell’evento con Goigest e FeP Group.

https://www.biagioantonacci.it
https://www.facebook.com/biagioantonacciofficial
https://twitter.com/biagioantonacci
https://www.youtube.com/user/biagioantonaccitv
https://www.instagram.com/biagioantonacci