fbpx
Now Reading
VENTENNALE BLACK DEVILS + RAIN “Space Pirates release party” – Live @ Zo …

VENTENNALE BLACK DEVILS + RAIN “Space Pirates release party” – Live @ Zo …

Sabato 16 aprile allo ZONA ROVERI di Bologna  I “Black Devils MC”  di Bologna hanno celebrato il loro ventennale, con un grande concerto, che ha visto la partecipazione di quattro band con  un certo “peso specifico”.   L’appuntamento era  imperdibile e “doppio”, in quanto  occasione del release  del nuovo disco della storica band dei RAIN, SPACEPIRATES, uscito   venerdi 15 aprile nei negozi e nei webstores.
 
Sul palco si sono avvicendate, dicevamo, quattro band storiche , che non hanno bisogno di presentazioni. 
 
La serata è aperta dagli URBAN FIGHT,    un gruppo storico bolognese, nato nel 1981, che  possono essere considerati tra i primi protagonisti del Crossover,  e senz’altro tra  i primi a proporre del Punk Metal, da loro ribattezzato “Metallo Urbano”.  Gli Urban Fight sono:  Umberto “Nevro” Girotti al basso, Maurizio “Mizio”Lemmo  alla chitarra , Claudio “Stoned” Sassi alla voce, e Piergiorgio “Piergi” Tesini alla batteria. Una scaletta tiratissima, la loro, che non dà un attimo di tregua:  ” Cani da guerra”, “Away”,  “Marchin’ again”, “Journey to madness”,  “Ming I” , “Gerontocrazia”, “Sci Ho”, “Lotta urbana”, “The president”.
 
Dopo gli Urban Fight è la volta degli SWEET TALKER, una “Hard Rock Tribute Band” (come si definiscono loro ) di Bologna,  che vede Emiliano “Gurio”  Gurioli alla voce, Max Festa alla chitarra, Fabio Biondi alla chitarra e cori, Piero Onofri al basso e cori, e Alex Paolini alla batteria. I ragazzi fanno ballare tutti quanti con una scaletta composta da “Come on”, ” Sweet Talker”,  “Walking in the shadows of blues”,  “Slide it in”,  “Crying in the rain”, “Stormbringer”, “Hush” e “Maniac”, divisa in due parti dalla premiazione e dalle celebrazioni dei vari gruppi di bikers, che fanno parte dei Black Devils, in cui strette di mano, abbracci, e foto di rito fanno da padroni.
 
Alle  22.35   salgono sul palco i Crying Steel, anch’essi storica band bolognese. I ragazzi, che hanno celebrato da poco il loro trentacinquesimo anno di attività, sono sempre una certezza assoluta.  Il loro show è sempre di grande impatto sonoro e scenico.  La line-up comprende  Alessandro “Ramon” Sonato alla voce, Franco Nipoti alla chitarra, Angelo Franchini al basso, Luigi “JJ” Frati alla chitarra, e Luca Ferri alla batteria.  Sono dei giganti del palco, e lo infiammano con “Defender”, “ Shut Down”, “Raptor”, “No One’s Crying”,  “Heavens of Rock”, “Looking at”,  “Running Like a Wolf” e “ Rocking Train”.
 
Dopo i Crying Steel  è la volta dei RAIN, i protagonisti  della serata, che presentano il loro  nuovo lavoro discografico,  “Space Pirates” , uscito il 15 Aprile nei negozi e nei webstores, e che sono  appena rientrati da un tour europeo  di due settimane, del quale sono rimasti molto soddisfatti.  La formazione dei RAIN presenta parecchie novità, e quella attuale è composta da:  Mantis Le Sin alla voce,  Alessio “AMOS” Amorati  alle chitarre e voci, Amedeo Mongiorgi  alle chitarre e voci,  Gabriele “KING” Ravaglia al basso e Andrea Fedrezzoni alla batteria.    Lo show dei nostri ragazzi non delude le aspettative dei numerosi fan , e comprende, inframezzati da alcune pause, “Spacepirates” ( la title-track del nuovo disco), “Hellfire”,  “Mr. Two Words”, “Not Dead Yet”, “We don’t call the cops”, “Forever bitch”, “86”, “Love in the back”, “Rain are us”, “Black ford rising”, “Bang Bus”, “Kite ‘n’ Roll”, la celeberrima “RAIN” dei Cult e la classica chiusura con “Rain for the Crew”. 
 
Quella di sabato scorso è stata decisamente una grandissima serata ad alto tasso  di rock
 
FRANCESCA MERCURY
Photoset by NINO SAETTI

La gallery completa