Now Reading
ZONA ROVERI MUSIC FACTORY – BOLOGNA

ZONA ROVERI MUSIC FACTORY – BOLOGNA

Avete presente le Matrioske? Quelle bamboline russe che sembrano una sola entità, ma dentro hanno tante diverse entità, un contenitore unico ma varie anime potremmo dire. Provate a pensare ad un gruppo di grande nome italiano che viene a registrare il nuovo disco, entra alla Black Fading Records, e ne esce con un nuovo album di successo. Poi abbiamo una band bolognese, la localizzazione geografica non è casuale, varca una bella porta elegante su cui sopra campeggia la scritta Front Of House,  ed esce da queste moderne tecnologicamente avanzate sale di registrazione con un bel cd nuovo di zecca e la speranza di assurgere alla gloria. Da un’altra porta vedi entrare gruppi di musicisti con gli strumenti sotto braccio, hanno finalmente trovato un posto come si deve dove poter mettere alla frusta le loro capacità, sale prove all’avanguardia li stanno aspettando. Ma se giriamo lì attorno potremmo vedere centinaia di persone assembrate che non sono musicisti, sono persone che hanno comprato un biglietto per il concerto di uno dei gruppi più in voga al momento. 

Sono le tante facce dell’unico corpo del Zona Roveri Music Factory, multiforme entità musicale posta nella periferia artigianale di Bologna, la Zona Roveri da cui ha mutuato il nome. 

Era il 2012 quando prendeva vita Front of House Factory, una struttura con all’interno 2 etichette discografiche, Black Fading/Action Directe e la nuova Front of House Records (F.O.H Records)  nata appositamente per dar voce ai gruppi bolognesi. Obiettivo comune a tutte le possibilità offerte da questi spazi è  ottenere un unico risultato, fare buona, anzi possibilmente ottima musica. Le sinergie messe in atto da questa struttura coprono qualunque esigenza, da gruppi nazionali a quelli locali, che dopo avere registrato hanno necessità di suonare e per questo c’è la splendida arena di Zona Roveri con una capienza di centinaia di posti dove si sono esibite band del calibro di Asaf AvidanMotorpsychoIl Teatro Degli OrroriZen Circus, Lacuna Coil   

Ma questo non è tutto, numerose e perfettamente attrezzate sono le sale prove a disposizione degli artisti che devono cimentarsi, due studi di registrazione (Morphing Studio) con i migliori ritrovati della tecnica per assemblare le take, una sala live semplicemente superba che ospita spesso grandi gruppi che testano il futuro tour, da qui sono passati Cesare Cremonini, gli StadioLuca Carboni e perfino la crew di X-Factor. Impossibile non percepire il giustificato orgoglio della splendida press office Antonella Guerrera mentre ci fa da Cicerone per i corridoi ed i piani della struttura, tutti collegati e sinergici tra di loro.

Il programma è sempre nutrito, alcuni eventi sicuramente spiccano ci informa Antonella,  il live di Fat Boy Slim del 13 Febbraio, senza dimenticare la terza edizione del contest Suona Diverso con il patrocinio del comune di Bologna e la partecipazione di importanti partners Casale Bauer, Montarbo…. e anche la nostra testata.    

MAURIZIO DONINI 

http://www.zonaroveri.com
Via dell’Incisore 2 – 40138 Bologna

Photos by Nik Soric photographer